Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Infortunio durante la corsa: lavare il corpo di un bambino sulla spiaggia di Naxos

sfuggito accidentalmente
Il corpo di un bambino si è lavato sulla spiaggia di Naxos

Alla fine di dicembre, i migranti hanno ribaltato le loro barche nel Mediterraneo. Diverse persone sono state uccise. Finora, decine di persone sono ancora disperse. Le autorità greche hanno ora scoperto il corpo di un bambino di quasi tre anni su una spiaggia dell’isola greca di Naxos.

Quasi due settimane dopo che le barche dei profughi erano affondate, le autorità greche hanno scoperto corpi nel Mar Egeo. Lo ha affermato un portavoce della Guardia costiera greca alla radio di stato. Il giorno prima, sulla costa dell’isola di Naxos, era stato ritrovato il cadavere di un bambino di quasi tre anni. Negli ultimi tre giorni sono stati trovati anche altri quattro corpi. Le autorità ritengono che si tratti di migranti scomparsi da quando le loro barche si sono capovolte a fine dicembre. Non ci sono altre persone attualmente disperse nella zona.

E 16 corpi sono stati recuperati in quegli incidenti dall’isola di Paro. Undici persone sono morte a nord di Creta. Tre migranti sono annegati vicino all’isola di Folegandros. Il bilancio delle vittime potrebbe essere molto più alto. Un portavoce della guardia costiera ha detto che decine di persone sono ancora disperse. I migranti hanno tentato di raggiungere direttamente dalla Turchia, attraverso il Mar Egeo, la Calabria in Italia.

Gli ufficiali della Guardia costiera greca hanno stimato che circa 11.000 persone sono riuscite a raggiungere l’Italia su questa rotta negli ultimi mesi. Tuttavia, a causa del lungo viaggio attraverso il Mar Mediterraneo a sud oa nord di Creta, le vecchie barche che i contrabbandieri vendono alle persone spesso presentano danni ai macchinari o perdite. Non si conosce il numero dei morti.

READ  La Cina progetta una nuova legge: punire i genitori per il cattivo comportamento dei loro figli - Foreign Policy