Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

In arrivo la pista di ghiaccio e il Comitato Olimpico Internazionale è contrario: l'Italia sventola il controverso progetto olimpico

In arrivo la pista di ghiaccio e il Comitato Olimpico Internazionale è contrario: l'Italia sventola il controverso progetto olimpico

Anche se il Comitato Olimpico Internazionale si oppone a questo
L’Italia fa approvare il controverso progetto olimpico

Dopo lunghe discussioni, la pista di ghiaccio per le gare di bob, slittino e skeleton delle Olimpiadi invernali 2026 in Italia sarà ora costruita a Cortina d'Ampezzo. Secondo i dati attuali, la nuova pista di ghiaccio costerà 81,6 milioni di euro.

Via libera alla controversa nuova costruzione della pista per le gare di bob alle Olimpiadi invernali di Cortina d'Ampezzo 2026: il governo italiano ha annunciato a Roma che SIMICO, la società responsabile dei progetti infrastrutturali legati ai Giochi, ha assegnato l'appalto all'impresa di costruzioni premiata Pizzarotti.

Il nuovo edificio, contro il quale il Comitato Olimpico Internazionale si è opposto, dovrebbe costare 81,6 milioni di euro e essere completato entro marzo 2025. “Questa decisione invia un segnale chiaro e mostra la determinazione di questo governo a realizzare tutti i lavori relativi ai Giochi al meglio delle sue possibilità”, hanno detto il ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini e il ministro dello Sport Andrea Abudi. Una strada possibile in Italia.

In serata il Comitato olimpico internazionale ha espresso “serie preoccupazioni sulla possibilità che il progetto possa essere completato entro la scadenza di marzo 2025”. Mai prima d’ora una ferrovia del genere era stata completata in un periodo di tempo così breve. In questo contesto, il Comitato Olimpico Internazionale ha chiesto al comitato organizzatore di sviluppare un piano alternativo in caso di ritardo.

Il progetto è già stato cancellato

Il Comitato Olimpico Internazionale aveva precedentemente annunciato di essere “fermamente convinto” che “l'attuale numero di centri di sport invernali in tutto il mondo sia sufficiente per l'attuale numero di atleti e competizioni negli sport rilevanti”, ha detto all'AFP un portavoce del CIO.

Il progetto è già stato cancellato. Giovanni Malago, presidente del Comitato Olimpico Italiano (CONI), ha annunciato in ottobre che non ci sarebbero stati nuovi edifici in Italia, ma il governo di destra del paese ha spinto per una soluzione locale. Più recentemente, le ferrovie sono emerse come alternative, tra gli altri, in Austria, Svizzera e Germania.

Gare di bob, skeleton e pattinaggio si svolgeranno sulla nuova pista durante i Giochi Olimpici e Paralimpici. La costruzione della pista sul ghiaccio è prevista per metà novembre 2024, mentre i test di gara sono previsti per gennaio e febbraio 2025.

READ  Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar: tutte le informazioni sul sorteggio del girone in Qatar - calcio