Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il quarto presidente chiede aiuti urgenti alle aziende ad alta intensità energetica

Il quarto presidente chiede aiuti urgenti alle aziende ad alta intensità energetica

Ma dati gli enormi costi energetici, “il ministro dell’Energia ora ha bisogno di sostegno, non di venti contrari”, Knill ha chiesto “una compensazione specifica per le industrie ad alta intensità energetica”, come implementato in 13 paesi dell’UE. L’industria non ha ancora preso in considerazione i pacchetti introdotti dal governo per mitigare l’esplosione dei costi energetici. Il IV Presidente ha ricevuto il sostegno del Segretario Generale della Camera di Commercio Karlheinz Kopf (ÖVP) nelle sue richieste di aiuti energetici.

Tuttavia, sono urgenti investimenti enormi per passare alle fonti di energia rinnovabile. L’industria è il motore per il raggiungimento degli obiettivi – è anche alla base di tutti gli obiettivi come la piena elettrificazione da energia rinnovabile entro il 2030 e il progetto europeo “Fit for 55”, ha sottolineato Neil.

La richiesta di compensazione del prezzo dell’energia elettrica di 200 milioni di euro è il punto di una domanda di 9 punti delle parti sociali e la quarta presentata dall’associazione di categoria. Il quarto e le parti sociali hanno tenuto mercoledì un “vertice” nel governo federale, che hanno descritto come uno “scambio di idee e idee”. Knill non voleva rivelare quali altre affermazioni potessero essere trovate. Ulteriori consultazioni avranno luogo nelle prossime due settimane.

Knill non ha voluto commentare specificamente le trattative salariali, dove i rappresentanti dei dipendenti dell’industria elettrica ed elettronica chiedono attualmente un aumento del 6%. La spirale salari-prezzi deve essere evitata. Si tratta di pacchetti di riduzione dei costi da parte dei politici in modo che l’inflazione rimanga entro i limiti. Knell non prevedeva una recessione, ma c’era un “rischio di crescita zero” se la consegna fosse stata interrotta, ad esempio. Ha anche sottolineato molti problemi che non potevano essere risolti in una “situazione difficile per tutti coloro che ne sono stati colpiti”. “Prevediamo una crescita del 3,25% quest’anno”. I registri degli ordini sono pieni e gli ordini ricevuti sono relativamente normali.

READ  Briefing differito - Imprese e mercati | newsletter

E sul tema della pandemia di Corona, Neil ha criticato la “mancanza di gestione della crisi” non solo del ministro della Salute o dei suoi predecessori, ma “anche dei funzionari dietro di loro”. “Guardando alla caduta, sono preoccupato per quali azioni o cambiamenti faremo per entrare nella prossima ondata”, ha detto il quarto presidente.