Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il piccolo capitano ha di nuovo grandi progetti a Torino – Tennis

Yannick Sener è la grande stella della Coppa Davis. © AFP / Marco Bertorello

Per Jannik Sinner il prossimo appuntamento della stagione sarà questo fine settimana: il prossimo giocherà la Coppa Davis con gli Azzurri a Torino. Quando debutta, Sesto è subito la grande star.

Nel fine settimana Jannik Sinner ha trascorso alcuni giorni di relax nella sua città natale di Sesto, dove ha assistito, tra l’altro, a una partita di calcio dei campionati dilettantistici locali. Ora il 20enne è tornato in piena modalità tennis: venerdì e sabato sono in programma le partite di Coppa Davis contro Stati Uniti e Colombia. Con la sensazione di guidare la banda delle Azzorre.

Perché Matteo Berrettini ha dovuto cancellare per un infortunio muscolare addominale, Sener è il giocatore più quotato in Italia, ed è per questo che è uno dei Gazzetta dello sport Il suo nome era “Baby Captain” senza ulteriori indugi. Alla fine dell’anno, Pusterer ha ottenuto il decimo posto. “Matteo ci mancherà sicuramente”, ha spiegato Sinner in vista del primo incontro. “Le partite che ci aspettano saranno molto difficili. Ma non sono molti i Paesi che hanno un gruppo così coeso come il nostro”. Inoltre si gioca in casa ei tifosi saranno un’arma in più. Oltre a Sinner, sono presenti anche Lorenzo Sonego (ATP 27), Fabio Fognini (37), Lorenzo Musetti (59) e lo specialista del doppio Simone Bolelli (ATP 25 nel doppio).

Onore

Le partite dell’Italia di Coppa Davis si svolgono al Pala Alpitour di Torino – Sinner ha suscitato molto scalpore la scorsa settimana con le sue apparizioni alle ATP Finals contro Hubert Hurkacz e Daniil Medvedev. “Sono cresciuto con questi giochi”, spiega Sinner.

Squadra italiana di Coppa Davis: Da sinistra, Capitan Filippo Volandri, Yannick Sener, Lorenzo Sonego, Lorenzo Mussetti, Simone Bolelli e Fabio Fognini © Social Media Lorenzo Musetti

In vista del prestigioso torneo nel capoluogo del nord Italia, l’Alto Adige ha ricevuto un premio per la sua eccezionale stagione. Com’è noto, ha iniziato al 36° posto della classifica mondiale, ed è ora tra i primi dieci – anche perché è riuscito a vincere quattro campionati ATP (Melbourne 1, Washington, Anversa, Sofia) in un anno. Nessuno degli azzurri ci è riuscito. Di conseguenza, lunedì sera è stato nominato Giocatore dell’anno ai Supertennis Awards di Torino. Detto questo, Sener ha lasciato anche Matteo Berrettini, finalista a Wimbledon.

Incontra lo showman Tiafo?

Quindi Sinner e gli Azzurri sono pronti a fare il botto anche in Coppa Davis. Si comincia venerdì alle 16 contro gli Stati Uniti. Anche Francis Tiafoe, che ha inflitto la sconfitta più dolorosa dell’anno a Sener a Vienna, è in missione in Nord America. Con la sua esibizione, Sinner infastidiva all’epoca. “C’è anche lui a Torino? Questo mi rende felice”, ha scherzato Sesto quando gli è stato chiesto del suo avversario.

Ma è improbabile che i due si incontreranno mai. Il n.1 degli Azzurri partirebbe probabilmente con John Isner (ATP 24) o Reilly Opelka (ATP 26) – due missioni “enormi”, in fondo i due ragazzi americani sono alti 2,08 e 2,11 metri. Tuttavia, per Sener, al momento non sembrava esserci un grosso ostacolo. Se l’Italia vincerà il girone contro Stati Uniti e Colombia, lunedì a Torino ci saranno i quarti di finale. Le semifinali e la finale si terranno a Madrid all’inizio di dicembre.

READ  Eintracht Francoforte: Sixtete intorno ad Hasebe deve andare - valore totale 17,5 milioni