Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il mondo del calcio piange la morte di Celler: “Uno dei migliori attaccanti” – notizie sportive su hockey su ghiaccio, sport invernali e altro

Uwe Seeler non era solo un idolo in Germania. Anche il mondo del calcio si inchina a uno dei grandi del suo sport dopo la sua morte.

Forse la foto più famosa di Uwe Sayler è stata scattata a Londra. L’attaccante tedesco lascia l’erba allo stadio di Wembley con la testa appesa dopo aver perso la finale della Coppa del Mondo 1966 contro l’Inghilterra.

E Seller, scomparso giovedì all’età di 85 anni, è stato il capitano della squadra tedesca che ha subito il famoso gol di Wembley nella finale del 1966 e ha perso la cosiddetta “partita del secolo” contro l’Italia nelle semifinali di 1970. Di conseguenza, dopo la sua morte, non solo il calcio tedesco ha pianto, ma anche il calcio internazionale, l’idolo dell’attaccante dell’Hamburger SV.

“La notizia della morte di Uwe Seeler ci colpisce tutti profondamente”, ha dichiarato il presidente della World League Gianni Infantino. “È una delle più grandi leggende del calcio tedesco. I suoi successi ei suoi record non saranno dimenticati. Non è stato solo un grande attaccante, ma anche un modello di umiltà e umiltà”.

Il “Gioco del Secolo” è stato particolarmente ricordato dai giornali italiani nel 1970. “E’ una delle migliori attaccanti europee di tutti i tempi”, scriveva la Gazzetta dello Sport sulla bibbia del calcio. “Prima dell’era elegante e tecnica di Franz Beckenbauer, rappresentava i tradizionali punti di forza del calcio tedesco: forza, morale alto, dedizione e voglia di vincere”, ha descritto il quotidiano britannico “The Guardian”.

Sealer ha vinto quattro campionati del mondo

Questi premi internazionali sono più che grandiosi perché nella sua carriera Seeler non ha mai vinto un titolo mondiale e non ha mai vinto una competizione internazionale con HSV. Lui stesso ha detto: “Se avessi partecipato a quattro finali di Coppa del Mondo, avrei voluto vincere il titolo, ma non sono stato così fortunato”. Celler è uno dei soli quattro giocatori a giocare al fianco di Miroslav Klose, Pelé e Cristiano Ronaldo. I tornei di coppa hanno segnato almeno un gol ciascuno.

READ  Robert Lewandowski torna a Monaco!

Leggi anche

leggenda del calcio

Lutto per ‘Us Uwe’: muore il capitano della DFB Seeler

Il capitano onorario della nazionale tedesca è riuscito anche un’altra cosa: è più alto di qualsiasi altro calciatore, che molti vorrebbero tornare. Per umiltà, lealtà e lealtà al club.

L’Inter ha rifiutato un milione di offerte

Nel 1961 ricevette dall’Inter un’offerta del valore di milioni e rifiutò. L’allenatore dell’Inter Helenio Herrera ha negoziato con Seller per tre giorni e alla fine è rimasto scioccato. Ha ammesso di non aver mai visto nessuno rinunciare a così tanti soldi. In tempi di mercato dei trasferimenti completamente frenetico, con club acquistati da fondi sovrani e oligarchi e dai loro milioni che alimentano attività professionali, non si può immaginare niente del genere.

“Aoui sarà sempre nei nostri cuori. Un’inconfondibile leggenda del calcio e una persona meravigliosa!”, ha scritto sui social il giocatore della nazionale Thomas Muller. “Uwe Seeler è stato un grande idolo. Sicuramente non solo dal punto di vista atletico”, ha detto a Focus Online l’ex giocatore, allenatore e allenatore dell’HSV Felix Magath. “Era una persona così speciale da cui puoi imparare molto. Lascerà un grande divario. Sono così triste. Ci siamo mancati come giocatori dell’HSV alcuni anni fa. Gli sono molto grato per così tanto. “

È stato Magath a consegnare all’Hamburger SV 11 anni dopo aver posto fine alla carriera di Seeler il più grande successo del club fino ad oggi: la finale di Coppa dei Campioni del 1983 vinta contro la Juventus Torino. Magath non ha mai lasciato HSV, almeno come giocatore. Tuttavia, l’allenatore Magath è stato licenziato dall’HSV nel 1997 sotto il presidente Seeler. Solo allora si trasferisce a Brema, Francoforte, Stoccarda, Monaco, Wolfsburg, Schalke e Berlino.

READ  Chelsea FC: il proprietario Roman Abramovich si ritira - calcio

© dpa-infocom, dpa: 220721-99-112111 / 3