Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“Il mio Bayern”: quali giocatori italiani e spagnoli dovrebbero strappare al Bayern – FC Bayern Monaco

“My Bayern” è il nome di una rubrica scritta dal leggendario giornalista di SPORT BILD Raimund Hinko, che si occupa dei campioni di record tedeschi. Hinko lavora con Monaco da decenni.

Caro Hasan “Brazo” Salihamidzic,

Il tempo prima di Natale ha superato tutti i nostri piani, compreso il tuo. Forse non le succederà niente, anche a lei Trasferimenti Regala generosamente durante le vacanze invernali. Soprattutto dopo che l’uomo in piedi Lucas Hernandez si è strappato il legamento crociato ai Mondiali: aveva già subito un intervento chirurgico, ma l’intera seconda metà della stagione era stata annullata.

Dal momento che il presidente Herbert Hainer, l’amministratore delegato Oliver Kahn e, soprattutto, tu come direttore sportivo siete riusciti a ricoprire ogni posizione due volte durante questa folle stagione, sembra che un castello di carte stia crollando dopo la Coppa del Mondo. Il calcolo delle forze offensive è ancora corretto al 100%.

Ma le cose sono deboli in difesa, dato che l’olandese Matthijs de Ligt è soggetto a infortuni muscolari dopo l’incidente di Hernandez. Il francese Benjamin Pavard sogna un nuovo club. Il talentuoso marocchino Noussair Mazraoui è entrato nella seconda partita della Coppa del Mondo contro il Belgio. Quel gigante mentale Alphonso Davies gioca per i canadesi in attacco, anche come difensore del Bayern è principalmente un attaccante.

00:35

Uno spettacolo di cui ti innamorerai
The Filling Pitcher: un detto divertente in TV

Fonte: Sport Magenta

Sento già, senza alzare l’orecchio, l’allenatore Julian Nagelsmann che suona l’allarme per tutti i gol. Dunque, non solo l’undicesimo scudetto consecutivo, ma anche accese chiacchiere sulla vittoria in Champions League. Inoltre, contro il Paris Saint-Germain, avversario agli ottavi di finale, dove Kylian Mbappe si sta già preparando con la maglia dei campioni in carica della Francia. Ti spaventi e ti preoccupi quando vedi che solo Dayot Upamecano dei difensori è davvero in forma e farà il diavolo a spingere Mbappe così sfacciatamente in allenamento con i francesi.

READ  L'ex stella della Bundesliga Wout Weghorst si trasferisce al Manchester United

Potenti difensori sono la nuova merce calda in tempi in cui c’è una dozzina di centesimi in termini di attaccanti o poteri offensivi. Quello che la nazionale tedesca ha già dovuto vivere amaramente nella prima partita del Mondiale, la sconfitta per 1: 2 contro il Giappone, dove c’è stato un efficace blocco del Bayern in campo davanti, ma dove dietro con Niclas Sule del Dortmund e Nico Schloterbeck ha causato un’amara stagnazione.

Per quanto ti conosco, caro Brazzo, hai da tempo allungato i tuoi sensi in direzione dell’Italia, dove hai giocato per la Juventus Torino dal 2007 al 2011, quindi conosci molto bene la Serie A. E dove non ti dispiace. Giocando con l’Atalanta Bergamo, un difensore biondo di 1,95 di nome Giorgio Scalvini, ha solo 18 anni e ha tre presenze in Italia al suo attivo.

Giorgio Scalvini

Giorgio Scalvini

Foto: TOBIAS STEINMAURER/AFP

Ora che gli azzurrini devono ancora partecipare ai Mondiali, c’è tutto il tempo per attirare il giovane giocatore al Bayern Monaco, anche a costo di 20 milioni di euro. È ancora molto più economico che sognare Harry Kane, questo inglese che si rimprovera come marcatore, ma continua a giocare nell’area di rigore della Coppa del Mondo senza gol, nemmeno segnando nella vittoria per 6-2. Contro l’Iran, non certo sullo 0-0 contro gli Stati Uniti.

Il Bayern ha bisogno di giocatori come il Bayern. Chi cede la maglia al club. E non correre come Ken con un Rolex da 600.000 euro, anche se probabilmente è stata un’idea dello sponsor. Al Bayern Monaco a volte può esserci un po’ di brillantezza. Ma quello che sta facendo Kane non andrà bene a Monaco. Alvaro Morata sarebbe più appropriato. Sì, Morata che ha segnato il brillante 1-0 da jolly nell’1-1 contro la Germania. Suo zio vive a Monaco, suo padre ha origini monacesi e simpatie per la Baviera.

Ingrandire
Alvaro Morata

Alvaro Morata

Foto: Matthias Schrader/AP

Morata è in prestito dalla Juventus all’Atletico Madrid, e vogliono tenerlo in prestito. È facile per te, caro Brazzo, fare un accordo con la Juventus se Eric Maxim Choupo-Moting non può essere tenuto a Monaco. Tu conosci molto bene la Juventus. Ho già fatto la conversione con de Ligt.

Morata sarebbe una buona soluzione. Non voglio essere troppo pazzo e chiedere di Niklas Volkrug. Anche se l’idea di Jamal Musiala che dribbla un avversario e Füllkrug in piedi accanto a lui e calcia velocemente la palla in porta è fantastica. Come l’1-1 con la Spagna.