Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il microbiologo chiede più test PCR in battaglia contro Omicron

Professor Dilthey, ora siamo nella quarta ondata della pandemia. Stai sostenendo che ora dovremmo prepararci per le ondate cinque e sei. Com’è?

Abbiamo sicuramente bisogno di un piano organizzato per come affronteremo altre variabili in futuro. La politica pandemica dovrebbe essere orientata verso periodi di tempo più lunghi. Ora decidi come andrà il prossimo autunno e inverno.

Suggeriscono una strategia a tre livelli per gestire meglio l’epidemia. Gli aggiornamenti sulle vaccinazioni devono ora essere organizzati. Come lo immagini?

Occorrono indicazioni coerenti quando i vaccini devono essere aggiornati e quindi un vaccino di richiamo per tutti i cittadini. Finora, l’attenzione principale è stata sugli anticorpi vaccinati contro la variante del virus. Questo è sicuramente un pezzo importante del puzzle. Ma va tenuto presente anche il rischio per i vaccinati rappresentato dalla variante circolante: aumenta il rischio di sviluppare malattie gravi? Potrebbe causare l’allagamento delle unità di terapia intensiva? In secondo luogo, è necessaria una strategia per consentire l’approvazione del principio attivo adattato molto rapidamente, tenendo anche conto dei rigorosi requisiti legali. Terzo, questo piano dovrebbe riguardare anche la logistica. Ciò significa, d’altra parte, che la capacità è riservata ai produttori di vaccini in modo da garantire anche le catene di approvvigionamento e le forniture di materiale; D’altra parte, c’è la questione di quante persone possono essere vaccinate in un breve periodo di tempo. Qui abbiamo bisogno di una discussione generale su quanto vogliamo essere veloci e quanto vale per noi. Sostengo una strategia ambiziosa in cui miriamo, ad esempio, a vaccinare 50 milioni di persone entro tre settimane.

Alexander Delthey è professore di microbiologia genomica e immunologia all'Università di Dusseldorf.


Alexander Delthey è professore di microbiologia genomica e immunologia all’Università di Dusseldorf.

:


Foto: Matthias Jung


Nelle settimane precedenti compleanno Mostra quanto sia difficile per le persone ottenere il primo vaccino di richiamo.

Ecco perché è così importante identificare accuratamente ogni fase della catena, dalla domanda su quando è necessario un nuovo vaccino e su come può essere prodotto e approvato rapidamente, alla logistica della vaccinazione, al fine di garantire una protezione rapida. Dobbiamo parlare dei futuri rinforzi adesso. Con questo viene la domanda che i contratti iniziali vengono stipulati con i produttori di vaccini che specificano l’ambito e i tempi di consegna. Questo costa denaro ora, ma dovrebbe essere molto inferiore ai costi per seguire le prossime ondate, che possono portare a limitazioni alla libertà.

Nuovo ministro federale della sanità Karl Lauterbach Tali conversazioni, hanno annunciato che Biontech vuole modificare il suo vaccino entro la fine di marzo. Ogni quanto pensi che dovremo vaccinarci?

Il virus continua ad evolversi. Ciò è evidenziato dalla variante Omikron e probabilmente non sarà l’ultima variante che presenta un rischio potenziale significativo. A questo proposito, è probabile che saranno ancora necessarie le vaccinazioni di richiamo. In ogni caso, dobbiamo essere preparati per questo.

In questo contesto, come valuta la controversia sulla vaccinazione obbligatoria?

In realtà vorrei stare fuori da questo dibattito. Indipendentemente dal fatto che sia necessaria la vaccinazione, l’obiettivo dovrebbe essere quello di adottare più misure per controllare e contenere meglio l’epidemia, che non hanno nulla a che fare con le restrizioni alla libertà. Dal mio punto di vista, tutto è tutt’altro che estenuante.

READ  Mars Mission Media Conferenza stampa a distanza: questo è ciò che devi sapere sulla missione