Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il boss mafioso Edgardo Greco arrestato dopo 16 anni di latitanza News

Il boss mafioso Edgardo Greco arrestato dopo 16 anni di latitanza News

Saint-Étienne – All’inizio degli anni ’90, i clan mafiosi terrorizzavano l’Italia. Rapimenti, omicidi e attacchi sanguinosi facevano parte della vita quotidiana. Edgardo Greco è stato uno dei più potenti boss mafiosi. Tuttavia, il 63enne non ha mai dovuto pagare per le sue azioni. È sempre riuscito a sfuggire alle autorità. Finora …

Come riportato all’unanimità dagli inquirenti francesi e italiani, gli inquirenti francesi hanno arrestato il capobanda giovedì mattina nella città di Saint-Etienne. Il culmine di decenni di inchieste e inchieste contro la mafia!

Ma uno dopo l’altro. Edgardo Greco era uno dei capi della ‘Ndrangheta, la mafia calabrese. Questa regione si trova nel sud-ovest dell’Italia ed è – in senso figurato – “la punta della scarpa”.

Greco è stato condannato all’ergastolo nel 2006 per omicidio di primo grado

Foto: – / Dott

Nel 2006 un tribunale italiano ha condannato il 63enne all’ergastolo; E il suo crimine risale a più di 15 anni fa. La mafia è stata coinvolta nell’omicidio di due fratelli in Calabria nel 1991. Sono stati picchiati a morte in una pescheria, ma i loro corpi non sono mai stati ritrovati.

Greco è anche responsabile del tentato omicidio di un altro uomo.

Nel 2006 la Procura della Repubblica di Catanzaro, capoluogo della regione Calabria, ha emesso un mandato di arresto europeo per Greco. Tuttavia, è sempre riuscito a eludere le autorità.

Dal 2019 i reparti speciali della polizia italiana hanno intensificato le ricerche del boss mafioso, smascherando gradualmente la sua rete di fiancheggiatori. In bocca al lupo! Alla fine il suo nascondiglio fu trovato nella città industriale francese di Saint-Etienne.

READ  Biden avverte di uno scontro nucleare con la Russia
Le autorità hanno usato questa foto non datata per cercare Greco

Le autorità hanno usato questa foto non datata per cercare Greco

Foto: – / Dott

Ma anche se Greco ora è dietro le sbarre, la lotta dell’Italia contro la violenza dei clan mafiosi è ancora in pieno svolgimento. “L’arresto dei criminali latitanti continua”, ha detto il ministro dell’Interno Matteo Pantedosi in un comunicato stampa del suo ministero dopo l’arresto di Greco.

Solo all’inizio di gennaio di quest’anno le autorità italiane hanno effettuato un arresto importante. Con Matteo Messina Denaro, è stato arrestato un boss mafioso del clan siciliano di Cosa Nostra, latitante da 30 anni.

Sfondo: ‘Ndrangheta

La ‘Ndrangheta è uno dei gruppi mafiosi più pericolosi, ricchi e potenti d’Italia. Si dice che controlli gran parte del commercio globale di cocaina.

Il clan è attivo principalmente in Calabria, nel sud-ovest del paese. Secondo le informazioni del quotidiano austriaco Der Standard, negli ultimi trent’anni la ‘ndrangheta si è diffusa sempre di più nel nord Italia.

Lì, i mafiosi devono utilizzare principalmente le società per il riciclaggio di denaro. Secondo uno studio della giornalista tedesca Annette Langer, il clan conta circa 60.000 membri.