Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il Bayern Monaco non attacca Youssef Moukoko nonostante il nuovo detto! | gli sport

a: C FALK, T ALTSCHÄFFL, H NIEDDERER, Y GABRIEL, Y HÜBER, D BROSDA

Vieni in Baviera!

Ciò che il capitano della DFB Manuel Neuer (36) ha detto sabato al festeggiato Youssouf Moukoko (18) durante la conferenza stampa della DFB ha suscitato molto dibattito. Quanta verità c’è dietro la presunta offerta di scambio?

Moukoko (a destra) parla di DFB-PK accanto a Manuel Neuer, che ha il doppio dei suoi anni

Foto: Getty Images

La verità è: il contratto del BVB per il talento burrascoso (sei gol in campionato in questa stagione) scade a fine stagione. Con Moukoko che gioca ancora a poker e non ha ancora risposto all’offerta del Borussia di proroga con uno stipendio annuo fino a 5 milioni di euro, nelle ultime settimane sono circolate voci di un cambiamento. Oltre a club inglesi come il Liverpool, il Manchester United e il Barcellona spagnolo, anche l’FC Bayern viene menzionato più di una volta.

Fatto: secondo le informazioni di BILD, i campioni del record hanno già affrontato il nome di Moukoko internamente e valutato se un attacco di trasferimento avrebbe davvero senso. La squadra di Monaco è giunta presto a una chiara conclusione.

Bild lo sa: il Bayern non attacca Mokoko!

Quando ha raggiunto la maggiore età, che è questa domenica, il giocatore della nazionale avrebbe potuto firmare con il BVB di sua spontanea volontà. I nuovi colloqui tra Borussia e Moukoko erano originariamente programmati per la pausa della Coppa del Mondo e saranno rinviati a dopo la Coppa del Mondo a causa della sua partecipazione al torneo. Mokoko può negoziare con altri club solo dal 1° gennaio 2023.

getta una grande ombra… L’oggetto nella stanza di Reus solleva interrogativi

Fonte: immagine

20/11/2022

L’attaccante è ora sempre più tentato di restare al BVB, anche per la fiducia riposta nel tecnico Edin Terzic (39′). La sua costante indecisione è stata causata non solo da un litigio con i suoi genitori, che avrebbero dovuto firmare a suo nome prima del suo diciottesimo compleanno, ma anche dalla sua richiesta di uno stipendio che sarebbe ammontato a 7 milioni di euro all’anno.

Prima del nuovo proverbio, Mokoko ha detto: “Alla fine scoprirete tutti se rimango o no”. Invece di decidere sul futuro, c’era solo una torta ipocalorica dello chef di squadra Anton Schmaus e la serenata di compleanno dei suoi compagni di squadra della Coppa del Mondo.

READ  Pro e contro di Europa League: RB Lipsia ed Eintracht Frankfurt possono raggiungere la finale?