Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Il 9 maggio una “svolta” per la Russia nella guerra in Ucraina

  1. Pagina iniziale
  2. Politica

creatura: aggiornato:

a: Tobias Ötz

Il presidente russo Putin potrebbe annunciare una nuova mobilitazione militare il 9 maggio, il “Giorno della Vittoria”. Gli esperti sono ampiamente d’accordo.

Aggiornamento da mercoledì 4 maggio ore 9:30: Roderich Kiesewetter, un esperto di politica estera della Cdu, ha avvertito del pericolo di un’ulteriore mobilitazione dell’esercito russo. “Bisogna temere che Vladimir Putin annuncerà una mobilitazione generale il 9 maggio”, ha detto al quotidiano Augsburger Allgemeine. “Se ciò accadesse, sarebbe una massiccia escalation della guerra”, afferma Keeseweter. In questo contesto, devi essere preparato per tutti i possibili scenari. “Prima che Putin possa chiedere una mobilitazione generale il 9 maggio, l’Occidente e l’Europa hanno ancora una settimana per inviare segnali chiari e forti”, ha spiegato Kiesewetter all’AZ.

Guerra in Ucraina: il 9 maggio come “svolta”? L’Ucraina potrebbe essere in allerta

Aggiornamento da martedì 3 maggio alle 10:15: In Ucraina si teme che gli attacchi russi si intensifichino in modo significativo nelle prossime settimane. Martedì, diversi media ucraini hanno raccolto un rapporto dell’emittente statunitense CNN in merito alla speculazione secondo cui il presidente del Cremlino Vladimir Putin potrebbe dichiarare lo stato di guerra in Russia e ordinare una mobilitazione generale entro pochi giorni. Anche il capo dell’intelligence militare ucraina, Kirillo Budanov, ha parlato dei preparativi russi per una mobilitazione aperta di soldati e riservisti. Non ci sono prove per questo. Finora, la Russia ha parlato ufficialmente solo di una “operazione speciale” in Ucraina.

Qual è il piano di Vladimir Putin? Il presidente russo ha permesso l’escalation della guerra in Ucraina mobilitandosi il 9 maggio? © Vladimir Astapkovich / D

Il Cremlino inizialmente non ha risposto alle ultime indiscrezioni. Nelle prime settimane dopo l’attacco al paese vicino del 24 febbraio, Mosca ha commentato le preoccupazioni dei suoi residenti e ha sottolineato che non era stata pianificata una mobilitazione generale. Anche nel caso di un’ordinanza del genere, l’entità non sarà del tutto chiara: la legislazione russa prevede anche la possibilità di una mobilitazione parziale, che poi riguarderà solo singole aree dello Stato gigante.

READ  Corona è completamente fuori controllo

Guerra in Ucraina: il 9 maggio come “svolta”? Klitschko mette in guardia contro le “bugie”

+++ 16:45: Wladimir Klitschko, ex campione del mondo di boxe e fratello del sindaco di Kiev Vitali Klitschko, ha commentato le previsioni di guerra del 9 maggio. In un’intervista a una stazione televisiva Fenice Ha detto che questo è molto pericoloso poiché ci si può aspettare solo “bugie” dal Cremlino.

“C’è una grande differenza tra la paura, che in realtà è una buona cosa, e l’ansia ma non la codardia. Vorrei anche avvertire il mondo occidentale che è un codardo, dobbiamo stare insieme contro una Russia aggressiva e contro questa politica aggressiva della Russia e del suo esercito, senza un codardo, con un fronte”. Ecco perché non voglio commentare cosa accadrà il 9 maggio. Ci sarà una mobilitazione? “Non possiamo fare affidamento sulle informazioni dalla Russia perché le bugie sono infinita”, ha detto Klitschko in un’intervista.

Guerra in Ucraina: una ‘svolta’ il 9 maggio? Parla il ministro degli Esteri britannico

Aggiornamento da lunedì 2 maggio, ore 14:30: Diversi esperti hanno recentemente commentato il possibile futuro corso della guerra in Ucraina. Aspettative di consenso: La Russia utilizzerà il 9 maggio, il “Giorno della vittoria” sulla Germania nazista, non solo per la sua abbagliante parata militare annuale, ma anche per rimobilitare le forze armate. Il ministro della Difesa britannico ha ora concordato con queste aspettative.

Ben Wallace ha detto in un’intervista con Radio LBCSi aspetta un corrispondente annuncio da Vladimir Putin a Mosca. È probabile che il presidente russo dichiarerà guerra mondiale ai “nazisti” nel quadro dell'”operazione militare”. E così, Putin può farlo Perdite pesanti nella guerra in Ucraina Possibile “consolidamento”, ha detto Wallace. Di conseguenza, viene presa in considerazione l’opzione di inviare gruppi di riserva in Ucraina. Il ministro della Difesa britannico ha definito “patetici” i tentativi del Cremlino di coprire le perdite.

READ  Nastro Corona: Spahn chiede riunioni federali sulle vaccinazioni di richiamo | NDR.de - Notizie
Ben Wallace
Ben Wallace, segretario alla Difesa britannico. © Mateusz Wlodarczyk / Immagini Imago

9 maggio come “punto di svolta” nella guerra in Ucraina: Putin probabilmente cambierà la strategia della Russia

Primo report da venerdì 29 aprile 09:00: Mosca – 9 maggio, lunedì, a Vladimir Putin La pianificazione della guerra gioca un ruolo cruciale. In questa data, il Cremlino celebra la vittoria sulla Germania nazista nel 1945, il “Giorno della Vittoria”. In occasione di ciò, i soldati hanno marciato a Mosca e hanno tenuto una lussuosa parata militare. Quel lunedì, Putin sarà probabilmente felice di annunciare un’altra vittoria: in Guerra in Ucraina.

dai la verità L’offensiva russa nel Donbass procede lentamente, questo scenario sta diventando sempre più improbabile. Ecco perché gli esperti ora presumono che Putin cambierà la sua strategia. Aspettatevi esperti dal centro di ricerca “European Policy Analysis Center” in uno Rapportoquale – quale Russia Nuove forze saranno mobilitate per la guerra il 9 maggio. L’esercito russo ritiene che sia sbagliato definire gli obiettivi della guerra. Dicono che la Russia non sta combattendo l’Ucraina, ma la NATO”.

9 maggio ‘Giorno della vittoria’: Vladimir Putin cambierà la sua strategia nella guerra in Ucraina?

Gli esperti del Royal United Services Institute sostengono in modo simile. nell’ultimo studio “Il 9 maggio è passato da una scadenza per la vittoria all’inizio di una massiccia mobilitazione”, afferma. L’attacco lento del Donbass richiede un esercito più grande. In questo contesto, gli esperti parlano di una “svolta” in UcrainaGuerra: “Il 9 maggio potrebbe essere il giorno in cui la leadership russa non parlerà di ‘operazione militare speciale’ ma piuttosto di ‘guerra’”.

Partecipano anche le valutazioni degli esperti citati Michael Mazar della Rand Corporation. “Potrebbero essere gesti minacciosi dei russi. Ma potrebbe anche essere vero, e Putin sta di fatto cambiando rotta. I pericoli di uno scenario del genere non possono essere ignorati”, ha detto Mazar in una nota.

READ  Diversi bambini feriti: un'auto in Austria cade in un fiume

Durante la nomina di Alexander Dvornikov a nuovo comandante in capo dell’esercito russo Durante la guerra in Ucraina, si è saputo che Putin ha dichiarato il “Giorno della Vittoria” come data obiettivo per l’invasione. Ciò si basava, tra l’altro, su un briefing interno di Nato Fuori. La dichiarazione, tra l’altro, recita: “La leadership militare russa è sottoposta a un’enorme pressione politica per ottenere finalmente una svolta militare in Ucraina, che può essere presentata come una vittoria nella parata militare del 9 maggio” (tu con dpa / AFP)