Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I segretari alla Difesa di Stati Uniti e Russia tengono una telefonata su un incidente con un drone

I segretari alla Difesa di Stati Uniti e Russia tengono una telefonata su un incidente con un drone

NDopo l’incidente che ha coinvolto un drone americano e aerei da combattimento russi sul Mar Nero, il ministro della difesa Entrambi i paesi per la prima volta da mesi Si chiamarono di nuovo. Il capo del Pentagono, Lloyd Austin, ha dichiarato mercoledì di aver parlato con il suo omologo russo Sergei Shoigu dell’incidente del drone. “Come ho detto più e più volte, è importante che le grandi potenze diano un esempio di trasparenza e comunicazione”, ha affermato Austin. Gli Stati Uniti continueranno a utilizzare le rotte di volo su cui è consentito volare ai sensi del diritto internazionale.

Secondo quanto si sa, questa è stata la prima telefonata diretta tra Shoigu e Austin da ottobre. Spiega questo Con quanta serietà entrambe le parti hanno valutato l’incidente?. Washington e Mosca si sono incolpate a vicenda, ma hanno sottolineato di voler prevenire l’escalation. Anche il capo di stato maggiore degli Stati Uniti Mark Milley ha annunciato colloqui con il suo omologo russo, Valery Gerasimov.

Secondo l’esercito americano, è avvenuto martedì Drone militare statunitense MQ-9 Reaper Si è scontrato con un jet da combattimento russo nello spazio aereo internazionale sopra il Mar Nero. Le forze statunitensi avrebbero dovuto distruggere il drone dopo l’impatto. La Russia nega il contatto fisico. Invece, il drone si è schiantato sulla superficie dell’acqua dopo una brusca manovra evasiva.

Leggi anche

L’incidente del Mar Nero ha intensificato le tensioni tra Stati Uniti e Russia. IL governo degli Stati Uniti All’inizio Mosca ne ha avvertito uno escalation. Il portavoce Kirby ha negato il resoconto dell’incidente di Mosca e ha affermato che il governo degli Stati Uniti sta valutando la possibilità di pubblicare filmati di un drone statunitense che incontra due aerei russi per fornire chiarimenti. Kirby ha avvertito che un comportamento così inappropriato da parte dei piloti russi potrebbe portare a un “errore di calcolo” tra le forze armate dei due paesi. Riferendosi alla guerra di aggressione della Russia contro l’Ucraina, ha detto: “Non vogliamo che questa guerra si intensifichi oltre ciò che ha già fatto per il popolo ucraino”.

READ  È così che Putin ha manipolato le elezioni russe: sono apparsi messaggi minacciosi

E il capo di stato maggiore degli Stati Uniti, Mark Milley, ha sottolineato, mercoledì, che gli Stati Uniti non vogliono un’escalation dopo l’incidente militare. “Gli incidenti accadono. È chiaro che non vogliamo un conflitto armato con la Russia. Stava rispondendo a una domanda sul fatto che l’incidente fosse un atto di guerra.

La Russia vuole recuperare l’aereo americano precipitato

Russia Vuole provare secondo le proprie dichiarazioni il resti Uno nel Mar Nero Un drone americano è stato abbattuto A Recupero. “Non so se possiamo recuperarlo o meno, ma dobbiamo assolutamente farlo e ce ne occuperemo”, ha detto mercoledì il segretario del Consiglio di sicurezza nazionale Nikolai Patrushev. Il capo dei servizi segreti esteri russi, Sergei Naryshkin, ha affermato che la Russia è riuscita a recuperare i resti del drone.

L’ufficio del presidente degli Stati Uniti ha affermato in precedenza che il drone potrebbe non essere recuperato. Non è certo che sia possibile, ha affermato John Kirby, direttore delle comunicazioni per il Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti. Il Mar Nero è molto profondo nel luogo dell’incidente. “Ecco perché stiamo ancora controllando se ci sono stati tentativi di salvataggio. Probabilmente no.”

Kiev si difende dagli attacchi dei droni statunitensi

IL Aeronautica militare ucraina Ha difeso l’uso di droni da ricognizione statunitensi nel Mar Nero. “Il Mar Nero non è un mare interno della Russia, perché hanno occupato il Mar d’Azov e lo considerano loro”, ha detto mercoledì sera il portavoce dell’aeronautica militare ucraina Yuriy Ihnat in televisione a Kiev. Anche i paesi che si affacciano sul Mar Nero sono membri della NATO, tra cui Turchia e Romania, motivo per cui i droni statunitensi operano lì su base legale.

IL Mar Nero Al confine sia con la Russia che con l’Ucraina. L’ambasciatore di Mosca a Washington, Anatoly Antonov, ha criticato dopo l’incidente che l’aereo americano precipitato si trovasse a migliaia di chilometri da casa, vicino al confine russo. È una “provocazione”. Il drone raccoglie dati per le forze armate ucraine per colpire la Russia. Antonov ha detto che questa era “un’attività inammissibile”.

“Ci aspettiamo che gli Stati Uniti si astengano da ulteriori speculazioni sui media e interrompano i voli vicino ai confini russi”, ha scritto Antonov su Telegram mercoledì. “Consideriamo apertamente ostile qualsiasi azione che implichi l’uso di armi statunitensi”.

READ  Il Nyiragongo è scoppiato di nuovo quasi 20 anni dopo

Gli Stati Uniti hanno invocato il diritto internazionale che ne prevede l’uso su acque neutre ammissibile. Ihnat ha detto a Kiev che un nuovo drone americano è già in uso per sostituire quello che si è schiantato. L’incidente è avvenuto martedì, a sud-est dell’isola ucraina dei serpenti nel Mar Nero.

Anche l’Ucraina vede l’incidente Tattica russa. Il ministro della sicurezza e della difesa ucraino, Oleksiy Danilov, ha dichiarato su Twitter che la Russia ha provocato l’incidente. Il presidente Vladimir Putin sta segnalando la sua disponibilità ad estendere la guerra dell’Ucraina ad altre parti.

Qui troverai i contenuti di Twitter

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

Come descriverebbero l’incidente gli Stati Uniti?

Dopo Informazioni sulle forze statunitensi Martedì mattina il drone era impegnato in un normale volo di ricognizione. Due caccia russi Su-27 in azione in modo “pericoloso e poco professionale”. Intercettato nello spazio aereo internazionale sopra il Mar Nero. Il quartier generale regionale delle forze armate statunitensi in Europa a Stoccarda (US Eucom) ha affermato che i caccia da combattimento hanno prima scaricato carburante sul drone. Quindi uno degli aerei russi ha toccato l’elica del drone e poi si è schiantato.

Leggi anche

Preoccupato per l'escalation tra Stati Uniti e Russia

“Il nostro MQ-9 stava svolgendo operazioni di routine nello spazio aereo internazionale quando è stato intercettato e speronato da un aereo russo”, ha dichiarato il generale dell’aeronautica statunitense James Hecker. Il portavoce del Pentagono Pat Ryder ha detto che il caccia russo ha “danneggiato” l’elica del drone. Poi il drone è risultato “non pilotabile” e “incontrollabile” e poi abbattuto dalle forze armate Usa.

READ  Il ritiro di tutti i caschi blu richiede una nuova pianificazione

Secondo Rader, i caccia russi hanno già volato accanto al drone per circa 30-40 minuti. È possibile che anche l’aereo russo sia stato danneggiato colpendo l’elica del drone, ma sia riuscito ad atterrare in un luogo sconosciuto.

Il Dipartimento di Stato americano ha annunciato dopo l’incidente che ambasciatore russo Sono stati chiamati a Washington. Il portavoce del dipartimento Ned Price ha detto che gli Stati Uniti vogliono esprimere la loro “forte obiezione a questa intercettazione pericolosa e poco professionale” del drone. A Mosca, l’ambasciatore Usa Lynn Tracy ha già inviato un “messaggio forte” al ministero degli Esteri russo.

Cosa dice la Russia

IL Ministero della Difesa russo Tuttavia, ha negato che i suoi aerei da combattimento fossero responsabili dell’incidente del drone. Jet da combattimento hanno intercettato il drone americano. Tuttavia, non vi fu alcun “contatto” e nemmeno gli aerei da combattimento usarono le loro armi.

Piuttosto, dietro c’è il drone americano “manovra a sorpresa” Mosca ha detto un “volo incontrollato con perdita di quota” e poi ha colpito la superficie dell’acqua. Il drone è stato scoperto “nella regione della Crimea”, annessa alla Russia. Il drone è volato “verso” il confine russo.

Leggi anche

politica russa

Kirby, portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ha subito smentito i commenti della Russia. “Respingiamo le smentite della Russia”, ha detto alla CNN.

I diplomatici della NATO a Bruxelles hanno affermato di non aspettarsi un’escalation dopo l’incidente. Un funzionario militare occidentale ha detto ad AFP che i canali diplomatici tra Russia e Stati Uniti dovrebbero aiutare a calmare la situazione. “Suppongo che i canali diplomatici lo mitigheranno.”

Leggi anche

Ron DeSantis, Governatore della Florida

Gli Stati Uniti conducono da tempo voli di ricognizione sul Mar Nero, osservando le unità navali russe.

Secondo il Pentagono, i voli statunitensi vengono ripetutamente intercettati dai caccia russi. Tuttavia, questo di solito significa che gli aerei da combattimento accompagnano i voli per un periodo di tempo e possono richiedere loro una deviazione.

I droni Reaper possono essere utilizzati per voli di ricognizione, ma anche per attacchi missilistici e bombe a guida laser. Negli ultimi anni, le forze armate statunitensi hanno perso diversi droni di questo tipo, a causa di incidenti o fuoco nemico.

Puoi ascoltare il podcast di WELT qui

Per visualizzare i contenuti incorporati, è necessario il tuo consenso revocabile al trasferimento e al trattamento dei dati personali, poiché i fornitori di contenuti incorporati come fornitori di terze parti richiedono tale consenso [In diesem Zusammenhang können auch Nutzungsprofile (u.a. auf Basis von Cookie-IDs) gebildet und angereichert werden, auch außerhalb des EWR]. Impostando l’interruttore a levetta su ON, acconsenti a questo (che può essere revocato in qualsiasi momento). Ciò include anche il tuo consenso al trasferimento di determinati Dati personali in altri paesi, inclusi gli Stati Uniti d’America, in conformità con l’articolo 49 (1) (a) GDPR. Puoi trovare maggiori informazioni su questo. Puoi revocare il tuo consenso in qualsiasi momento tramite lo switch e la Privacy Policy in fondo alla pagina.

“Kick-off” è il podcast di notizie quotidiane di WELT. Argomento principale analizzato dagli editori WELT e le date di oggi. Iscriviti al podcast su SpotifyE Podcast AppleE Musica AmazonE GooglePodcast o direttamente tramite RSS Feed.