Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I ricercatori trovano prove di una violenta tempesta solare e ora avvertono

I ricercatori trovano prove di una violenta tempesta solare e ora avvertono

  1. Home page
  2. Lo sappiamo

Le tempeste solari possono avere effetti drammatici (glifo). © SDO/Osservatorio Solar Dynamics/NASA

I ricercatori hanno scoperto indizi in antichi tronchi d’albero: migliaia di anni fa, la Terra fu colpita da un’enorme tempesta solare. La squadra avverte.

Leeds: da terra, per noi sole Come una palla calda e luminosa nel cielo. Ma il campo che assicura alla Terra la ricezione di calore e luce non è sempre ugualmente attivo. Il Sole si sta attualmente dirigendo verso il massimo del suo ciclo di macchie solari di circa undici anni e sta diventando più attivo. Allo stesso tempo, ciò significa che emette costantemente plasma carico nello spazio. Quando questo campo magnetico colpisce la Terra, Aurora borealema può anche farlo L’infrastruttura tecnica del nostro pianeta è danneggiata Diventare.

I ricercatori possono trovare prove delle passate tempeste solari negli anelli annuali degli alberi. Analizzando gli antichi anelli degli alberi delle Alpi francesi, un gruppo di ricerca ha ora scoperto un enorme aumento del radiocarbonio risalente a 14.300 anni fa. Il team di ricerca internazionale attribuisce questi valori a una violenta tempesta solare che colpì la Terra 14.300 anni fa – si dice infatti che sia la più grande tempesta solare mai identificata.

Se una tempesta solare colpisse la Terra, potrebbe avere effetti catastrofici

Se una tempesta solare simile colpisse oggi la Terra, sarebbe catastrofica per la tecnologia moderna: le comunicazioni e i sistemi satellitari potrebbero essere paralizzati, e interruzioni diffuse di elettricità potrebbero causare danni per miliardi di euro, avverte il gruppo di ricerca guidato da Edouard Bard (College de France) nello studio Quelli sulla rivista specializzata Operazioni filosofiche della Royal Society A: scienze matematiche, fisiche e ingegneristiche È stato pubblicato.

READ  La vitamina D aiuta a combattere la febbre da fieno e le allergie - pratica medica

“Gravi tempeste solari possono avere impatti enormi sulla Terra. “Tempeste così potenti potrebbero danneggiare permanentemente i trasformatori delle nostre reti elettriche, causando blackout diffusi per mesi”, teme il coautore Tim Heaton. Ricerca sulla cautela: è importante comprendere i rischi di tempeste solari al fine di preparare e rendere i sistemi energetici e di comunicazione più resilienti e proteggerli da potenziali danni.

I radiocarbonati negli anelli degli alberi indicano una tempesta solare

Bard spiega in uno avvisoPerché, tra tutte le cose, il radiocarbonio negli anelli degli alberi indica tempeste solari passate. “Il radiocarbonio viene costantemente prodotto nell’alta atmosfera attraverso una reazione a catena causata dai raggi cosmici. Gli scienziati hanno recentemente scoperto che “eventi solari estremi come i brillamenti solari e le espulsioni di massa coronale possono anche produrre esplosioni di breve durata di particelle energetiche che vengono conservate come picchi. “”L’enorme quantità di produzione di radiocarbonio che si verifica nel corso di un solo anno.”

Finora, negli ultimi 15.000 anni sono stati scoperti nove cosiddetti eventi Miyake, i più recenti risalenti al 993 e al 774. La tempesta solare che apparentemente colpì la Terra 14.300 anni fa è molto più grande di qualsiasi altra tempesta conosciuta prima – e circa due volte più potente delle due tempeste che si verificarono nel 993 e nel 774. Gli eventi di Miyake non sono mai stati misurati direttamente, ecco perché lo sono stati. I ricercatori non lo capiscono ancora bene Diventare. “Le misurazioni del radiocarbonio negli anelli degli alberi, utilizzate con il berillio nelle carote di ghiaccio polare, offrono la migliore opportunità per comprendere il comportamento del Sole nel passato”, spiega Bard.

READ  Tre semplici cose che riducono notevolmente il rischio di cancro

Bollettino satellitare

Iscriviti alla newsletter di Spazio Libero E rimani aggiornato.

La più grande tempesta solare mai osservata fu l’evento Carrington del 1859

La più grande tempesta solare mai osservata direttamente sulla Terra si è verificata nel 1859 ed è conosciuta come Evento Carrington. Il massiccio sconvolgimento che causò alla Terra includeva la distruzione delle macchine telegrafiche. Di notte produceva un’aurora così luminosa che gli uccelli iniziarono a cantare perché pensavano che il sole fosse sorto. Inoltre, l’aurora boreale è stata vista più a sud del solito. Tuttavia, secondo i ricercatori, si dice che gli eventi noti di Miyake siano stati di magnitudo maggiore dell’evento di Carrington.

“Una comprensione accurata del nostro passato è essenziale se vogliamo prevedere con precisione il nostro futuro e mitigare i rischi potenziali. Abbiamo ancora molto da imparare. Ogni nuova scoperta non solo aiuta a rispondere alle domande chiave attuali, ma può anche sollevarne di nuove”, sottolinea coautore Heaton. (fattura non pagata)