Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I piloti russi provocano scontri con aerei americani sulla Siria

I piloti russi provocano scontri con aerei americani sulla Siria

  • daDaniel Dillmann

    Vicino

Secondo un rapporto del comando centrale degli Stati Uniti, i piloti russi stanno cercando di ingaggiare aerei da guerra statunitensi sulla Siria.

Washington, DC – Apparentemente, gli incontri tra aerei da combattimento degli Stati Uniti e della Russia stanno diventando più frequenti nello spazio aereo sopra la Siria. Secondo un rapporto del Comando centrale degli Stati Uniti, è in aumento il numero di situazioni in cui i piloti russi attirano l’attenzione con comportamenti aggressivi. Questo è venuto da un rapporto del colonnello dell’aeronautica americana Joe Buccino. È stato riportato per la prima volta dal canale di notizie statunitense Cnn.

I piloti russi non tenteranno di attaccare gli aerei da combattimento americani. Invece, li stanno “provocando a coinvolgerci in un incidente internazionale”, ha detto agli Stati Uniti un altro funzionario dell’USAF. Cnn. Diversi aerei si avvicineranno frequentemente ai caccia statunitensi.

Gli aerei da combattimento dalla Russia provocano gli Stati Uniti

In passato sono stati pubblicati ripetutamente video che mostrano aerei da guerra russi che cercano di pungolare aerei americani. Il 2 aprile, le forze armate statunitensi hanno rilasciato filmati che mostrano un SU-35 russo che si avvicina a un caccia F-16 statunitense in “modo non sicuro e poco professionale”, riassume il rapporto. Un altro video documenta un incidente del 18 aprile, che si dice sia avvenuto nello spazio aereo chiuso alla Russia sopra la Siria.

La linea di demarcazione concordata tra Russia e Stati Uniti mira infatti a impedire che i due eserciti attivi in ​​Siria si incontrino. Tuttavia, secondo il rapporto degli Stati Uniti, il Pentagono ha contato 85 incidenti dal solo marzo in cui le unità militari russe avrebbero oltrepassato questa linea. In 26 degli 85 incidenti, si dice che aerei da guerra russi abbiano sorvolato basi militari statunitensi nell’area.

READ  Austria: presa d'assalto della Cancelleria a Vienna - Il cancelliere Sebastian Kurz è sospettato. Respinge fermamente queste accuse. - Politica all'estero

Comportamento aggressivo dei piloti russi: “un nuovo modo di lavorare”

Mosca sembra stia provando un “nuovo modo di fare le cose”, ha detto un funzionario anonimo. Cnn. Questa strategia non sembra essere limitata alla Siria. Nel marzo 2023, un aereo da guerra russo si scontra con un drone americano sopra il Mar Nero. L’ultimo incidente sul Mar Baltico risale a pochi giorni fa, quando un aereo militare russo è stato intercettato dalla Bundeswehr.

Vladimir Putin: la vita politica del presidente della Russia in immagini

Anche Vladimir Putin è signore della guerra dal 24 febbraio 2022, anche se la spiegazione ufficiale in Russia è che si parli solo di
Anche Vladimir Putin è un signore della guerra dal 24 febbraio 2022, anche se la spiegazione ufficiale in Russia è che si parla solo di una “operazione speciale” militare in Ucraina. © Mikhail Klimentiev / Imago
Vladimir Putin e Olaf Schultz al tavolo del Cremlino.
È così che Putin ora riceve i suoi ospiti, specialmente quelli occidentali. Il 15 febbraio 2022, il cancelliere Olaf Schultz si è recato a Mosca. A quel tempo, la guerra in Ucraina non era ancora iniziata. Ma a Putin non piaceva Schultz. © Kremlin Paul / Imago
Vladimir Putin con il comandante della flotta Kuroyedov
Putin è nato il 7 ottobre 1952. È stato ufficiale del KGB dal 1975 al 1982 e ha frequentato l’Università del KGB a Mosca dal 1984 al 1985. Dal 1985 lavora nella RDT, principalmente a Dresda. Poi è tornata a San Pietroburgo. Dal 25 luglio 1998 all’agosto 1999, Putin è stato il direttore dell’agenzia di intelligence interna dell’FSB. In questa veste, ha incontrato il comandante della flotta Vladimir Kuroyedov (a destra) nel novembre 1998. © Stringer/Dott
Vladimir Putin con Boris Eltsin al Cremlino.
Nel 1999, Putin ha assunto per la prima volta la carica di primo ministro, con la possibilità di succedere al presidente Boris Eltsin (a sinistra). Quando Eltsin si dimise il 31 dicembre 1999, Putin assunse temporaneamente le funzioni di presidente. Nel maggio 2000, Putin è stato regolarmente eletto presidente della Russia. © dpa
Il 7 maggio 2000 Putin ha prestato giuramento.
Il 7 maggio 2000 Putin ha prestato giuramento davanti a Boris Eltsin. Fatta eccezione per il suo periodo come capo del governo dal 2008 al 2012, Putin da allora è stato presidente della Federazione Russa. © Imago
Vladimir Putin e Bill Clinton firmano un trattato a New York.
Nel settembre 2000, Putin si è recato negli Stati Uniti. Bill Clinton (a destra) è stato il primo presidente degli Stati Uniti ad affrontarlo nei prossimi anni. Nel suo libro con l’allora presidente degli Stati Uniti Still B © Imago
Gerhard Schröder e Vladimir Putin si abbracciano nell’atrio del Taschenbergpalais di Dresda.
Nel settembre 2001, come presidente della Russia, Putin si è recato in Germania per una visita di stato di tre giorni. Il Cancelliere Gerhard Schröder (a sinistra) lo ha accolto nel foyer del Taschenbergpalais a Dresda, capitale della Sassonia. Ovviamente, i due si erano comportati bene fino a quel momento. L’amicizia esiste ancora oggi. © Jan-Peter Kasper / dpa
Il Labrador nero di Vladimir Putin attraversa di corsa la stanza quando il suo padrone incontra Angela Merkel.
A Putin piace fare giochi psicologici, come ha fatto nel 2007 con il cancelliere Angela Merkel. Al loro incontro a Sochi sul Mar Nero, Putin ha permesso a un Labrador retriever di correre senza restrizioni durante una conferenza stampa congiunta. Merkel, che è stata morsa da un cane quando era giovane, era visibilmente a disagio. © Dmitry Astakhov / Dott
George Bush e Vladimir Putin camminano nel parco della residenza estiva di Putin, Bocharov Roshi.
George W. Bush (a destra) è stato il secondo confronto affrontato dal presidente degli Stati Uniti Putin. Nell’aprile 2008, i due capi di stato si sono incontrati sul terreno della residenza estiva di Putin, Bocharov Rushi. © Imago
Vladimir Putin, il nuovo Primo Ministro della Russia.
Il 7 maggio 2008, dopo due mandati, Dmitry Medvedev ha sostituito Putin come presidente della Russia. Il giorno dopo, la Duma ha eletto Putin nuovo capo del governo su suggerimento del nuovo presidente. Anche in questa posizione, Putin è rimasto il duro. © dpa
Putin e Obama brindano a vicenda.
Il 7 maggio 2012 Putin è stato rieletto presidente. Il suo rapporto con il presidente degli Stati Uniti Barack Obama è stato segnato dalla distanza. Questo è stato anche il caso nel settembre 2015 in occasione di un evento delle Nazioni Unite a New York. © Amanda Voisard/dpa
Putin incontra Trump al vertice APEC in Vietnam.
Quando Donald Trump ha sconfitto Hillary Clinton nelle elezioni americane del 2016, la Russia potrebbe averci messo una mano. Putin aveva certamente le sue ragioni. In ogni caso, andava d’accordo con Donald Trump. Nel novembre 2017, hanno salutato le foto di famiglia dell’altro al vertice della cooperazione economica Asia-Pacifico (APEC) a Da Nang, in Vietnam. © Mikhail Klimentiev / dpa
Il presidente cinese Xi Jinping (R) e il presidente russo Vladimir Putin (L) si stringono la mano durante un discorso al Cremlino a Mosca, Russia, 4 luglio 2017
Sotto Putin, Russia e Cina si sono recentemente avvicinate sempre di più. La data significativa è stata il 4 luglio 2017, quando il presidente cinese Xi Jinping ha visitato il Cremlino a Mosca. A quel tempo furono firmati molti trattati e accordi economici. © Sergei Ilnitsky / dpa
Vladimir Putin al Cremlino.
Durante il suo terzo mandato, Putin ha intensificato i conflitti militari. La Russia considera la Crimea parte del suo territorio dal 21 marzo 2014. Dal settembre 2015 l’aviazione russa ha sostenuto il presidente siriano Assad nell’operazione militare in Siria durante la guerra civile. © Sergei Ilnitsky / dpa
Vladimir Putin (a sinistra) e Joe Biden si stringono la mano quando si incontrano a Villa La Grange.
Il 16 giugno 2021, in occasione del vertice di Ginevra, Putin ha incontrato il presidente degli Stati Uniti Joe Biden per colloqui. Fino ad allora, il dispiegamento delle forze russe al confine con l’Ucraina era problematico. © Dennis Balibus/DPA
Vladimir Putin ride a Ginevra.
I colloqui al vertice sono stati di scarsa utilità. Il 24 febbraio 2022 inizia la guerra in Ucraina quando le forze russe invadono il paese vicino. Forse Putin lo sapeva già a Ginevra. © Dennis Balibus/DPA

Alexus Grynkewich, tenente generale della US Air Force, ha recentemente definito “inquietante” il comportamento provocatorio dei piloti russi, soprattutto perché sembra essere stato sanzionato dai vertici del Cremlino. Prova ne è la reazione del presidente russo Vladimir Putin allo schianto di un drone americano sul Mar Nero. Invece di calmarsi, ha onorato i piloti responsabili con medaglie. (Daniel Dillmann)