Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

I due ricercatori affermano di aver risolto il mistero del “buco gravitazionale”.

I due ricercatori affermano di aver risolto il mistero del “buco gravitazionale”.

  1. Pagina iniziale
  2. sapere

creatura:

da: Stendardo Tanya

Nel mezzo dell’Oceano Indiano c’è un cosiddetto “buco gravitazionale” dove la gravità è molto più bassa che nell’area circostante. (icona immagine) © IMAGO / imageBROKER / G. Lacz

In una regione dell’Oceano Indiano, la gravità è notevolmente debole. Il duo di ricerca ora vuole scoprire come si è formato il “buco gravitazionale”.

BANGALORE – Non esiste una gravità uniforme sulla Terra perché la Terra non è perfettamente sferica. Hanno una forma molto simile alle patate, come si vede nelle cosiddette “patate di Potsdam”. Diverse regioni sulla Terra sperimentano forze gravitazionali leggermente diverse, e ciò è dovuto alla distribuzione non uniforme della massa all’interno della Terra. I luoghi con gravità particolarmente bassa sono chiamati “buchi gravitazionali”. La gravità più bassa della Terra si verifica in un’area remota dell’Oceano Indiano nota come Indian Ocean Geoid Low (IOGL).

Secondo Attreyee Ghosh, geofisico dell’Indian Institute of Science (IISc) di Bangalore, il fondale marino nell’IOGL è di 106 metri al di sotto della media perché la gravità è inferiore a quella dell’area circostante. La bassa gravità in questa regione dell’Oceano Indiano è stata a lungo un mistero per i ricercatori, ma Ghosh e il suo collega Dipanjan Pal ora affermano di aver risolto il mistero.

Buco gravitazionale nell’Oceano Indiano causato da flussi di magma caldo

I due ricercatori dell’International Institute of Ismaili Studies (IISc) hanno uno studio nel diario Lettere di ricerca geofisica pubblicato, dove hanno ricostruito 140 milioni di anni di movimento delle placche tettoniche. La loro ricerca mostra che un’antica placca oceanica sommersa sotto il continente africano ha causato la formazione di flussi di magma caldi e di bassa intensità. Questo materiale si è accumulato nell’area dell’Oceano Indiano dove oggi si trova il buco gravitazionale. Atreee Ghosh spiega Rispetto al Scientifico americano: “Quello che stiamo vedendo è materiale caldo e a bassa densità che si trova sotto l’Oceano Indiano creando questo geode basso.”

READ  Variabile delta: perché la seconda vaccinazione è così importante!

Una conoscenza accurata del geoide, la distribuzione della gravità sulla Terra, è importante non solo per la scienza, ma anche per determinare con precisione l’altitudine utilizzando un sistema di posizionamento globale (GPS). Utilizzando dati geoidi accurati, gli scienziati possono, ad esempio, misurare con precisione la circolazione oceanica oi cambiamenti del livello del mare. Quindi la conoscenza dei geodi ha applicazioni di vasta portata.

La gravità debole persisterà nell’Oceano Indiano per milioni di anni

Secondo i ricercatori, il buco gravitazionale nell’Oceano Indiano esiste nella sua forma attuale da circa 20 milioni di anni e dovrebbe rimanere tale per i prossimi milioni di anni. Baal è convinto che il buco gravitazionale non si disintegrerà fino a quando le anomalie di temperatura responsabili della sua formazione non si allontaneranno dalle sue posizioni attuali.

L’assistenza della macchina è stata utilizzata in questo articolo editoriale. L’articolo è stato attentamente vagliato dall’editore Tanya Banner prima di essere pubblicato.