Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Habek sui tagli di Gazprom: "Siamo in una situazione pericolosa"

Habek sui tagli di Gazprom: “Siamo in una situazione pericolosa”

Stato: 25/07/2022 22:04

Dopo il recente strangolamento, c’è la minaccia di un arresto completo delle forniture di gas russe? Secondo il ministro dell’Economia Habek, Gazprom deciderà “a propria discrezione”. Ha detto che qualcuno è pronto, ma la situazione è grave temi quotidiani.

Secondo il ministro dell’Economia Robert Habeck, la compagnia energetica russa Gazprom deciderà “a propria discrezione” se ci sarà un fallimento completo dopo la rinnovata limitazione delle forniture di gas. “Una ripresa del 40% dopo la manutenzione del Nord Stream 1 non è mai stata sicura”, ha affermato il politico verde. temi quotidiani. “Non è sorprendente, anche se è inquietante che Gazprom fornisca altre ragioni”. Piuttosto che affermare chiaramente che si vedono coinvolti in una guerra economica, il gruppo racconta “storie comiche su queste turbine, il che semplicemente non è vero”.

“Siamo in una situazione pericolosa” – Il ministro dell’Economia Habek in un’intervista ad Aline Abboud

Argomenti quotidiani 21:40, 25.7.222

Secondo Habek, Putin sta usando i mezzi che ha. Neanche questo è sorprendente. Uno è pronto, ma è una situazione “pericolosa”. Il ministro ha sottolineato che anche se la Russia smetterà completamente di fornire gas, continuerà a fornire gas, ad esempio dai Paesi Bassi e dalla Norvegia. Funzionano “ad alta velocità” per garantire il passaggio di più gas. “Saremo anche in grado di continuare a riempire i serbatoi di stoccaggio. Quanto velocemente e quanto è grande il residuo da vedere”.

“Non c’è molto gas”

Il ministro ha chiesto ancora una volta una riduzione dei consumi di gas. Non avremo gas in abbondanza”. L’adeguatezza delle quantità dipende da “quanta azione collettiva ha questo Paese per renderlo possibile”. Le misure devono essere attuate in modo coerente.

READ  Aspettative raddoppiate: Airbus aumenta le aspettative dopo un trimestre forte - Decolla la quota di Airbus | newsletter

Affrontando le preoccupazioni sui vincoli del settore, Habeck ha affermato che le forniture del settore sarebbero ridotte in caso di carenza di gas prima che le case private o le infrastrutture protette come gli ospedali subissero tagli al gas. “Ovviamente è una grande preoccupazione, e la condivido anch’io, che ciò possa accadere. Poi alcune catene di produzione semplicemente non verranno realizzate in Germania o in Europa. Dobbiamo evitarlo con tutta la forza che abbiamo”. Il modo è ridurre il consumo di gas dal 15 al 20 per cento in Germania. “Se riusciamo a farlo, con tutte le misure che abbiamo adottato, abbiamo ottime possibilità di non dover fare quel passo”.

Le nascite sono scese al 20 per cento

La Gazprom, di proprietà statale russa, aveva precedentemente annunciato che avrebbe limitato le spedizioni di gas attraverso il gasdotto Nord Stream 1 oltre il 27 luglio. La società ha affermato che un’altra turbina doveva essere messa fuori servizio per manutenzione. Ciò ridurrà la fornitura di gas a 33 milioni di metri cubi al giorno da oltre 160 milioni di metri cubi a pieno regime. Questo è solo il 20 percento circa.

Il capo della Federal Network Agency, Klaus Muller, ha scritto su Twitter che le prenotazioni per la consegna del gas tramite Nord Stream 1, le cosiddette nomination, sono state dimezzate mercoledì.

Putin ha minacciato di soffocare

Le consegne di gas attraverso il collegamento attualmente più importante in Germania per il gas naturale russo sono riprese giovedì dopo una manutenzione ordinaria di dieci giorni. Tuttavia, solo a un livello molto basso di circa il 40 percento della capacità, che è stato applicato anche prima della manutenzione. All’epoca, Gazprom giustificò la riduzione dicendo che mancava una turbina che era in riparazione in Canada. La scorsa settimana, il presidente russo Vladimir Putin ha minacciato ulteriori tagli se la turbina non avesse raggiunto la Russia. Inoltre, sarà necessaria la riparazione di “un’altra unità”, come disse all’epoca Putin.

READ  Quota Continental: l'azienda si sta indebolendo: è chiaro che Continental è in ritardo rispetto al DAX

D’altra parte, il governo federale considera la turbina perduta un argomento avanzato. È solo un pezzo di ricambio, la Russia può fornire più gas senza le turbine. Tuttavia, Berlino chiede ancora la consegna delle turbine per non dare alla Russia una scusa per tagliare le forniture. Siemens Energy era inizialmente bloccata in Canada a causa delle sanzioni occidentali a seguito della guerra aggressiva della Russia contro l’Ucraina.

“La trasmissione della turbina può iniziare immediatamente”

Secondo il ministero dell’Economia, la turbina è in Germania dall’inizio della scorsa settimana. Secondo il codice penale dell’UE, non è richiesta alcuna esenzione per l’estradizione in Russia in seguito. “Il trasferimento della turbina è pronto e può iniziare immediatamente”, ha detto all’AFP un portavoce di Siemens Energy. “Ma ciò che manca sono i documenti doganali necessari per l’importazione in Russia. Queste informazioni possono essere fornite solo dal cliente”.

Il portavoce ha anche affermato che l’attuale permesso del governo canadese consente alle turbine Siemens di essere riparate per ulteriore potenza e successivamente esportate in Canada. La società “di conseguenza non vede alcun collegamento tra la turbina e il gas di limitazione attualmente implementato o annunciato”.

Gazprom: “Domande aggiuntive”

Gazprom, la cui controllata Nord Stream AG possiede le turbine, aveva precedentemente citato la mancanza di documentazione come motivo di ritardo nel trasferimento. Oggi, la società ha affermato di aver ricevuto documenti, ma ha affermato che “non risolve i rischi di cui sopra e solleva ulteriori domande”.

Gazprom ha chiesto che la turbina fosse rimossa dall’ambito delle sanzioni canadesi. Anche questo deve essere documentato, altrimenti il ​​processo presenta un alto rischio di sanzioni, secondo l’azienda.

READ  Dresda Biotech: come il grasso può renderci sani

Rimangono inoltre interrogativi sulle sanzioni imposte dall’Unione Europea e dalla Gran Bretagna, che sono importanti per la consegna di questa turbina e la riparazione di altre unità del gasdotto baltico.

Gazprom ha annunciato ulteriori riduzioni dei volumi di gas con Nord Stream 1

Christina Nagel, ARD Mosca, 25.7.2022 18:11