Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Guerra Russia-Ucraina: nonostante i prezzi bassi: l’analista UBS sconsiglia la strategia “buy on dip” – affrontare lo shock del prezzo del petrolio in futuro? | newsletter

L’esperto di UBS consiglia di non spendere poco
Il momento giusto è attualmente difficile da determinare
Avviso di shock del prezzo del petrolio

La guerra in Ucraina provoca turbolenze nel mercato azionario

L’attacco della Russia all’Ucraina non solo ha scioccato la popolazione mondiale, ma ha anche colpito i mercati finanziari globali. Il principale indice tedesco, il DAX, ha chiuso in calo del 3,96% a 14.052,10 punti il ​​giorno dell’invasione e le altre borse europee hanno chiuso in rosso. Da allora, i mercati sono stati caratterizzati da una forte volatilità dei prezzi: dopo i rapporti ottimisti sulla prospettiva di disinnescare lo stato di guerra, ci sono segnali di ripresa, ma i rapporti negativi stanno decimando i guadagni registrati per il momento.

Ma come dovrebbe reagire l’investitore? Una strategia comune è quella di acquistare di più quando i prezzi sono bassi. L’ambiente attuale potrebbe essere favorevole per l’acquisto a barre basse?

“Compra tuffo”? Non in UBS

La grande banca svizzera UBS non sembra entusiasta di questa strategia. “A questo punto non stiamo decisamente comprando a un prezzo basso”, ha detto di recente l’analista Stuart Kaiser a Yahoo Finance Live. “Da una prospettiva futura, anche prima del conflitto tra Russia e Ucraina, eravamo preoccupati per la prima metà di quest’anno, solo a causa della Federal Reserve e della crescente dinamica dell’inflazione. Gli eventi geopolitici lo rafforzano”. Il rischio di perdere il momento giusto per un ingresso favorevole è troppo grande, hanno affermato la coordinatrice stratega Julie Hyman e Brian Suzy. “Se guardi agli acquisti avvenuti negli ultimi 70 o 80 anni, di solito sei ricompensato per essere stato attento e paziente. Se provi a comprare un pullback e lo fai troppo presto, avrà un impatto davvero negativo sul portafoglio . Dal nostro punto di vista, i lati negativi In Europa è troppo grave per rischiare. E la storia suggerisce che si dovrebbe avere pazienza piuttosto che saltare troppo presto da un tuffo. ”

READ  Indagine IHK: le aziende della Bassa Sassonia sono pessimiste | NDR.de - Notizie

Punto di ingresso rischioso

Per gli investitori disposti a correre dei rischi, sorge la domanda su quando sia il momento giusto per approfittare dei prezzi più bassi. Secondo Cesare, l’identificazione precisa del punto di ingresso è chiaramente impegnativa a causa della tensione attuale. “Secondo me, prima dell’Ucraina direi che stiamo cercando prove realistiche che l’inflazione negli Stati Uniti abbia raggiunto il picco e che la Fed abbia valutato appieno la sua politica monetaria”, ha affermato l’analista di UBS. “Mentre questo evento altamente incerto si svolge in Ucraina, sarebbe un errore cercare di prevedere cosa vedremo”. Pertanto, è probabile che i fattori limitanti siano gli effetti aggiuntivi della guerra sull’Europa, il picco di inflazione negli Stati Uniti e la politica aggiuntiva dei tassi di interesse della Fed.

Quali sono le conseguenze dell’aumento dei prezzi del petrolio per gli Stati Uniti e l’Europa

Mentre i prezzi delle azioni sono spesso sotto pressione in questo momento, i prezzi del petrolio stanno avendo un assaggio di montagna. Non solo i minerali scarseggiano a causa della guerra, ma anche le scorte di greggio continuano a diminuire a causa delle sanzioni contro la Russia. Tuttavia, il presidente Vladimir Putin ha assicurato che gli impegni per fornire esportazioni di energia saranno rispettati. Alla domanda sulle conseguenze di ulteriori aumenti del prezzo del petrolio per i paesi occidentali, Kaiser ha distinto tra gli Stati Uniti e l’Europa. “Penso che, storicamente, gli shock del prezzo del petrolio negli Stati Uniti si siano quasi sempre compensati a vicenda”, afferma l’esperto di mercato. Sebbene i consumatori soffrano dei forti prezzi del petrolio, poiché ciò limita ulteriormente la loro spesa, la produzione petrolifera statunitense potrebbe trarne grandi benefici. È anche possibile una forte crescita nel settore delle esportazioni. Pertanto, il “danno totale” per l’economia statunitense dallo shock del prezzo del petrolio potrebbe essere inferiore al previsto. “Tuttavia, per il consumatore medio, soprattutto se non è attivo nel settore energetico, gli effetti sono più negativi”, ha ammonito Kaiser. “Penso che l’impatto sull’economia europea potrebbe essere un po’ più grande perché importano molto petrolio dalla Russia. Hanno anche cercato di rendere le loro forniture energetiche più rispettose dell’ambiente, il che probabilmente le rende più vulnerabili a questa mossa”.

READ  Protezione della batteria della bicicletta elettrica: come ritardare l'usura della batteria della bicicletta

redazione finanzen.net

Questo testo è solo a scopo informativo e non costituisce una raccomandazione di investimento. finanzen.net GmbH esclude qualsiasi diritto di regresso.

Prodotti gru selezionati su UBSCon i knockout, gli investitori speculativi possono partecipare in modo sproporzionato ai movimenti dei prezzi. Seleziona la leva richiesta e ti mostreremo i prodotti giusti su UBS

La leva dovrebbe essere compresa tra 2 e 20

Non ci sono dati

Altre notizie su UBS

Fonti immagine: sacura / Shutterstock.com, Poring Studio / Shutterstock.com