Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“Guerra dell’acqua” in Italia: grandi preoccupazioni sul Lago di Garda – pioggia tra Sirmione e Adria

Completamente asciutto: il fiume Po nel centro di Torino, contro il quale hanno recentemente protestato attivisti per il clima (foto).

© IMAGO / NurPhoto

Dopo settimane di siccità, torna a piovere sul Lago di Garda e nella Pianura Padana. Tuttavia, i problemi nel nord Italia dovuti alla siccità rimangono enormi. Anche al famoso Lago di Garda.

Monaco/Sirmione/Ferrara – Pioggia leggera. Una previsione meteo normale per il nord Italia questa domenica (7 agosto) e lunedì porta un collettivo sospiro di sollievo. Anche se è solo una famosa goccia nell’oceano. In senso figurato.

Siccità e scarsità d’acqua nel nord Italia: finalmente piogge tra il lago di Garda e il mare Adriatico

Questo era secondo il portale online meteo.com Per Torino in Piemonte è stata segnalata una leggera pioggia a partire dalle 19 di oggi, domenica. Infine si inserisce la turistica Sirmione sul Lago di Garda. Lo stesso vale per Piacenza, situata nella regione Emilia-Romagna sulla pianura padana. C’era una probabilità del 90% di pioggia qui domenica. Un po’ più a est in direzione del mare Adriatico a Ferrara, si dice che sia più rumoroso meteo.com Lunedì sarà fino all’80 percento. Era la prima volta dopo settimane Sta piovendo di nuovo nel nord Italia. Effetti della siccità e della siccità Attenzione comunque.

Anche Lago di GardaIl più grande con una capacità di 50 chilometri cubi Bacino idrico del Nord Italia. Le comunità limitrofe e l’Autorità nazionale di regolamentazione sono in disaccordo da settimane perché l’acqua viene pompata nel Po attraverso l’affluente Mincio attraverso le chiuse di Peschiera del Garda.

Siccità nel nord Italia: contenzioso sull’acqua tra l’Associazione della Comunità del Lago di Garda e le autorità

“Dobbiamo proteggere le nostre navi e i nostri pesci, assicurandoci che gli agricoltori intorno al lago possano ancora irrigare i loro raccolti ad agosto”, ha affermato di recente Pierlucio Ceresa, direttore esecutivo dell’Associazione dei Comuni del Garda. Ha notato uno dei livelli d’acqua più bassi degli ultimi anni. A suo avviso, un aumento della portata di 30 metri cubi al secondo non gioverà al fiume Po, ha detto Seresa: “Il fiume ha bisogno di almeno 500 metri cubi al secondo in questo momento. L’unica cosa che possiamo ottenere con questa misura è, ma poi, il Lago di Garda Malato.”

L’unica cosa che possiamo ottenere con questa mossa è che dopo Bo anche il Lago di Garda si ammala.

Pierlucio Ceresa, Direttore Generale Associazione Comunale del Garda

Per la classificazione: l’ultimo era Lago di Garda Ancora riempito per oltre il 60 percento del suo volume originale. Ma: Meuccio Berselli, capo della commissione nazionale di regolamentazione a Boe, dissente con l’Associazione Comunale del Garda. Ha fortemente chiesto “collaborazione e cooperazione”. Molti media hanno già scritto della “guerra dell’acqua”.

READ  Più di 20 ore: influencer dall'Italia all'Ucraina in macchina per salvare una fidanzata

rumore Rete Editoriale Germania (RND) Le leggi nazionali riguardano l’estrazione di acqua in situazioni di emergenza. E: come l’austriaco predefinito scrive, ad esempio, che furono utilizzate le riserve del Lago Maggiore.

Siccità nel Nord Italia: drammatica situazione nella Pianura Padana tra Torino, Birmania e Adria

La situazione è assolutamente drammatica dal punto di vista del livello dell’acqua padana presso la stazione di misura di Pontelagoscuro nei pressi di Ferrara. Già a fine giugno solo 180 metri cubi al secondo confluivano nel mare Adriatico, dove sono normali dai 1500 ai 2000 metri cubi d’acqua. Effetti della natura Agricoltura e altre industrie in Italia sono distruttivi.

“Attualmente abbiamo acqua a sufficienza a Ostana, ma la situazione è drammatica. Molti altri luoghi stanno già sperimentando carenze d’acqua. Dalle città si sta già portando acqua nella zona collinare”, spiega Emanuela Zileo Volta. Zilio è il co-fondatore della ONG “Cooperative Viso a Viso” di Ostana, dove il Bo sorge sulle Alpi Cozie. Spiega: “Le montagne si stanno riscaldando e le specie arboree che necessitano di temperature più fresche stanno morendo. Lo stesso vale per pesci, insetti e piante: scompaiono e altre specie prendono il sopravvento”.

In video: Siccità e incendi in Italia: il Lago di Garda evacuato – la maggior parte degli incendi evitabili

A Boreto, a 312 chilometri di distanza, vicino alla Birmania, i risultati sono diversi. “Non ho mai visto un livello così basso. Attualmente si trova a 4,18 metri sotto il livello del mare. Quest’anno è peggio della grave siccità del 2003. La mia agricoltura è stata colpita dalle restrizioni. Infezione da corona Colpisci forte. Ora lo ‘Stradivari’ non può più salpare”, afferma Giuliano Landin, direttore crociere e navi da diporto. Volta.

Preoccupazioni per il Lago di Garda e il fiume Po: l’agricoltura e altri settori dell’Italia settentrionale ne risentono

Landin, il capitano della nave, suggerisce: “Per far fronte alla scarsità d’acqua, si possono costruire dighe ogni 40-50 chilometri. Abbastanza basso da trattenere l’acqua a livelli bassi per proteggere l’ecosistema.

Se non piove molto presto, qui ci sarà un disastro.

Paolo Carrà, responsabile delle risaie di Novara, Biella e Vercelli

Perché: in molti luoghi, l’aumento della temperatura dell’acqua riduce il contenuto di ossigeno, impoverendo interi stock di molluschi e pesci d’allevamento. “Se non piove molto presto, qui ci sarà un disastro”, dice Paolo Carre, responsabile delle risaie di Novara, Biella e Vercelli. 4.000 aziende piemontesi producono 800.000 tonnellate di riso all’anno, il 27 per cento della produzione totale dell’UE.

READ  Italia: "Super Green Pass" per default

I coltivatori di riso si aspettano dal 50 al 70% di perdite di raccolto dovute alla carenza d’acqua e alla siccità. Sta piovendo di nuovo Nord Italia. Tuttavia, i problemi rimangono enormi. (sera)