Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Gli Stati Uniti impongono nuove sanzioni alle aziende cinesi

Gli Stati Uniti impongono nuove sanzioni alle aziende cinesi

WGli Stati Uniti hanno imposto una serie di sanzioni aggiuntive per le accuse di violazioni dei diritti umani nella provincia dello Xinjiang. Giovedì, il governo degli Stati Uniti ha imposto sanzioni alle aziende cinesi di biotecnologia e high-tech accusate di aver aiutato Pechino a sopprimere il gruppo etnico uiguro. Il Senato ha anche votato per vietare l’importazione di merci dallo Xinjiang in casi sospetti di lavoro forzato.

I senatori hanno votato all’unanimità giovedì a favore del disegno di legge, che è ora all’esame del presidente degli Stati Uniti Joe Biden per la firma. In futuro, le aziende dovranno dimostrare che i prodotti che provengono in tutto o in parte dalla regione della Cina occidentale non sono stati fabbricati utilizzando il lavoro forzato. La legge ha già ottenuto l’approvazione della Camera dei Rappresentanti. La Casa Bianca ha annunciato ancora una volta che Biden sostiene la mossa.

Tanto cotone dallo Xinjiang

Lo Xinjiang è un importante fornitore di cotone. Si stima che il 20% degli articoli di abbigliamento importati negli Stati Uniti ogni anno sia realizzato con materiali di provenienza locale. Di conseguenza, alcune società statunitensi hanno espresso preoccupazione per la legge.

“Sappiamo che il genocidio a cui stiamo attualmente assistendo sta avvenendo su una scala allarmante”, ha detto nel voto cruciale il senatore repubblicano Marco Rubio, uno dei promotori della legge. Dopo lunghe trattative, ha abbandonato le sue riserve sulla nomina di Nicholas Burns come ambasciatore in Cina, cosa che è stata successivamente confermata dal parlamento giovedì.

La conoscenza non è mai stata più preziosa

Leggi F+30 giorni gratis ora e accedi a tutti gli articoli su FAZ.NET.

Leggi F + ora


Burns è un diplomatico esperto come gli Stati Uniti in Grecia e nella NATO, tra gli altri. In linea con la linea di Biden, ha criticato il “genocidio” degli uiguri in Cina, ma allo stesso tempo ha sottolineato la sua disponibilità a collaborare con Pechino nella lotta al cambiamento climatico. D’altra parte, i repubblicani chiedono un giro di vite più duro contro la Cina.

READ  Erdogan: la Turchia taglia l'elettricità all'industria, colpite anche le aziende tedesche