Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Gemme ritrovate sul Monte Bianco: un alpinista ottiene mezzo scrigno di gioielli

Le gemme sono state trovate nel Monte Bianco
L’alpinista ottiene mezzo scrigno di gemme

A metà del secolo scorso, due aerei passeggeri provenienti dall’India si sono schiantati sul Monte Bianco. Decenni dopo, un giovane alpinista ha scoperto una cassa con smeraldi, zaffiri e zaffiri. Ora l’onesto cercatore ottiene metà del tesoro del gioiello.

Otto anni dopo il ritrovamento della preziosa gemma nel ghiacciaio del Monte Bianco, le pietre sono state condivise tra il suo scopritore e le autorità locali. “Le pietre questa settimana sono state divise in due parti uguali, del valore di circa 150.000 euro ciascuna”, ha affermato Eric Fournier, sindaco di Chamonix. Era “molto felice” che il caso fosse finito. La città ora vuole esporre le pietre in un museo.

Fournier ha elogiato l’onestà del giovane scalatore, che ha denunciato la sua scoperta alla polizia otto anni fa. Le gemme sono smeraldo, zaffiro e zaffiro, che si ritiene siano atterrati sul ghiacciaio quando un aereo di linea indiano si è schiantato più di mezzo secolo fa. Il giovane francese ha notato una cassa di metallo nel 2013 sul ghiacciaio dei Bossons, a più di 4.300 metri sopra Chamonix. Le gemme erano confezionate in sacchetti con la scritta “Made in India”.

Due aerei passeggeri indiani si sono schiantati sul Monte Bianco con un’altezza di 4.810 metri nel 1950 e nel 1966. 58 persone sono morte nel primo incidente e 117 nel secondo, nessuno è sopravvissuto all’incidente. Da allora, parti di aerei, valigie e resti umani sono stati ritrovati lì più e più volte. Dopo il ritrovamento della gemma, le autorità francesi hanno prima contattato le autorità competenti in India per individuare i legittimi proprietari degli eredi o i loro eredi. Solo dopo che è trascorso il termine legale per la ricerca degli eredi, le gemme possono essere divise.

READ  Blocco del Canale di Suez: i proprietari sempre più esigenti trasferiscono i costi sui clienti del trasporto merci