Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Formula 1: dopo la fine della sua carriera, Sebastian Vettel diventerà un collante climatico? | gli sport

Quando Sebastian Vettel, 35 anni, si è svegliato lunedì mattina, era un astronauta. È su un razzo. E aspetta e aspetta e aspetta. Sta aspettando rinforzi. Raccogliere. Lui vola. non conosce la strada. Lui sa solo: lascio il mio mondo (Formula 1) e volo. all’ignoto.

Non si sa nulla della sua missione. Il quattro volte iridato non sa dove andrà a finire: “Non ho progetti concreti. Ora vuole decollare per primo.

Esci dal mondo in cui sei costantemente accusato di doppi standard. Tra l’ambiente e 1.000 cavalli al galoppo. tra api e api.

Sebastian Vettel è un uomo verde confessato. Diventerà un collante climatico dopo la sua carriera? Gli attivisti del gruppo “Last Generation” hanno ripetutamente bloccato le uscite autostradali tedesche e gli incroci stradali nelle ultime settimane. Chiedono maggiori azioni per combattere il cambiamento climatico, come limiti di velocità sulle autostrade e trasporti locali economici.

Vedrai Vettel accanto a te in futuro? Per lo più no. Gli attivisti ambientali non vedono il pilota di Formula 1 come il loro pilota. Perché: appeso all’asfalto, ama la velocità. Ma probabilmente non si attaccherà.

La sua squadra corse è stata ufficialmente chiamata “Aston Martin Aramco Cognizant Formula One Team” da febbraio. Aramco è la più grande compagnia petrolifera del mondo. E sul ring? Si mormora che Vettel, con le sue continue critiche allo sport, stia tradendo la serie di corse che lo ha reso famoso e soprattutto ricco (patrimonio stimato di 350 milioni di euro).

Una condizione che può essere compensata dal successo. Ma il team di James Bond – come Vettel – è molto al di sotto delle aspettative. L’umore è pessimo e i dipendenti sono spaventati. Il personale è costantemente scambiato. La sua squadra non si è mai calmata. Il proprietario e miliardario (Hilfiger) Lawrence Stroll voleva comprare il successo. bravi ingegneri. menti intelligenti. Tecnici intelligenti.

Ma non puoi comprare lo spirito di squadra. nessuna amicizia. Questo è esattamente il cibo per l’anima di cui Sebastian Vettel ha bisogno. (Questo è stato anche il caso del suo modello Shumi.) Questa sicurezza, una specie di “siamo una famiglia” che aveva alla Red Bull. Non così lontano alla Ferrari. E con la sua ultima squadra, il suo gruppo era solo all’altezza del suo allineamento… questo ha decisamente reso la sua decisione un po’ più semplice.

Quindi l’astronauta Sebastian Vettel è completamente disconnesso dalla Terra (sport motoristici)…?

Nessuno ci crede al momento. Di certo nemmeno lui. Tornare indietro è molto allettante. La benzina ti batte ancora forte nelle vene. Solo polli invece di punti di frenata? Solo api al posto delle curve 5G? Solo compiti a casa invece di carico aerodinamico? All’inizio, certo. Ma poi…quando inizia la nuova stagione…guarda la prima gara? Padre Norbert Vettel è scettico. “Non so come reagisce. Probabilmente nemmeno lui. È come me. Per me è iniziata una nuova vita, proprio come lui. Ho guardato ogni allenamento, ogni qualifica, ogni gara. Ha lottato con. Felice con Non importa se sono le 3 del mattino o le 10 di sera, sono sempre stato “davanti alla TV”.

Nessuno intorno a lui pensava che Sebastian Vettel avrebbe finalmente spento il motore 32 anni dopo il suo primo giro in kart. Le scommesse sono già aperte. Ad esempio, tra lui e il suo sponsor, Gerhard Nowak (70). Dice: “Non riesco a immaginare che Sebastian possa fare a meno completamente degli sport motoristici. Certamente, il suo campo di interessi è più ampio ora, ma penso che tornerà agli sport motoristici tra un paio d’anni. A qualsiasi titolo. La benzina è nelle mani del ragazzo sangue.”

In un sondaggio condotto dalla Formula 1, che probabilmente sarà il capo dell’attuale squadra di piloti, diversi piloti hanno detto quanto più veloci corrono le loro auto sull’asfalto: “Vettel”. Anche suo padre, che lo conosce meglio di chiunque altro, alza le spalle: “Sono emozionato. Speriamo che non ci siano ricadute…”

Nel familiare ristretto cerchio, il quattro volte campione esprime i suoi pensieri sulla politica sportiva. Ha cervello. Anche ambizioso. Ha molto a cuore l’ambiente. Si è già mosso molto con le sue azioni e dichiarazioni. Foto indimenticabili di come sono state raccolte le bottiglie di plastica in tribuna dopo la gara di Silverstone. Anche gli americani di plastica monouso non avevano plastica da nessuna parte durante la gara di Miami. Grazie Vettel.

Sebastian Vettel potrebbe essere orgoglioso. a modo suo. per i suoi successi. per la sua integrità. per la sua trasformazione. Vediamo tutti la faccia da bastardo da luna di miele sempre sorridente dei tempi della Red Bull. Vediamo la faccia disperata e insoddisfatta che cerca il titolo alla Ferrari. E finalmente vediamo più spesso la sua espressione pensierosa. Sembrava che i suoi capelli crescessero parallelamente ai suoi pensieri ansiosi sul futuro di questo pianeta. Devono essere pensieri selvaggi.

E sarà uno scomodo addio al suo vecchio mondo.

Ma poi la sua famiglia lo sta aspettando. Vecchio mulino a vento ristrutturato. Con solare sul tetto. senza aria condizionata. tuta spaziale virtuale. Silenzio. Metronomo. Il viaggio nell’ignoto. Ma non perdere il controllo. Sa: c’è molto da fare nella nuova orbita. Lo troverà. Houston è la sua famiglia. E sempre sarà.

READ  Tottenham Hotspur: il portiere Glove Zoff nella Conference League - Calcio internazionale