Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Fisica, Salsa e Sirtaki: Premio Nobel parigino

Sempre alla ricerca di nuovi fenomeni, il fisico italiano Giorgio Baresi ha dedicato la sua vita alla ricerca di sistemi complessi.

Roma – era spinta dalla curiosità per nuove scoperte – ma queste scoperte non potevano essere pianificate. Puoi provare a guardare al futuro con tutte le formule e i trucchi scientifici, ha detto in una conferenza nel 2018. Ma c’è una regola più fondamentale: “Il futuro ti sorprenderà sempre”.

Martedì, il professore emerito non è stato diverso quando ha ricevuto una chiamata dalla Svezia. Il 73enne è stato insignito del Premio Nobel per la Fisica insieme ad altri due scienziati. Parisi ha detto in una prima reazione: “Sono felice, non me l’aspettavo… ma il telefono era sempre con me”.

Lo scienziato è nato il 4 agosto a Roma e ha studiato con il famoso fisico italiano Nicola Capepo. Si specializzò poi nella ricerca di particelle elementari, ma si dedicò anche ad altri ambiti come lo sviluppo di supercomputer e sistemi complessi. “La cosa principale in fisica è scoprire nuovi fenomeni”, ha detto in un’intervista all’inizio di quest’anno. “Ma per strappare questa ‘cosa nuova’ dall’aria in volo, devi essere consapevole di tutto ciò che sai e di tutto ciò che ti aspetta”.

Come insegnante di Corona, Parisi ha anche un sogno: un istituto globale per la ricerca epidemiologica. “Abbiamo imparato che il mondo deve restare unito e che nessun paese è un’isola”.

READ  Estate 2021: 20 episodi, un reboot dell'anime

L’Italia ha risposto con orgoglio all’annuncio dell’onorificenza. Il presidente Sergio Mattarella ha parlato di “un grande sollievo”, e il presidente del Consiglio Mario Draghi Baresi lo ha definito “un punto di riferimento intellettuale per generazioni di studenti e ricercatori e per l’intero Paese”.

All’inizio di quest’anno Parisi è stato insignito del Premio Wolf, un’altra importante onorificenza scientifica. Poi ha detto a “Repubblica” che la fisica non è la sua unica passione; Nella sua amata città natale, Roma, ama anche l’intrattenimento e il ballo. È iniziato con salsa e bachata molti anni fa e il sirtaki è stato aggiunto in seguito. dpa