Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Finale Mondiali: metà squadra dovrebbe essere malata: il virus schiaccia gli Sport francesi

Tremando prima del grande gioco!

Prima della finale dei Mondiali (16:00/ARD e MagentaTV) contro l’Argentina, un virus feroce si sta diffondendo nella nazionale francese. Raphael Varane, Ibrahima Konate e Kingsley Coman avevano recentemente contratto l’influenza e avevano sintomi influenzali e febbre. Almeno ufficialmente non si tratta di Corona.

Venerdì Randall Kolo Mwani dell’Eintracht Frankfurt, 24 anni, è stato rassicurato dicendo: “È un po’ di influenza, niente di grave. Ti riprenderai molto in fretta”.

“Sono d’accordo con Infantino lì…” Lothar festeggia i Mondiali in Qatar!

L’ondata di freddo è iniziata con Dayot Upamecano (24) lunedì. Adrien Rabiot (27) l’ha ricevuto il giorno dopo. Nessuno dei due può giocare nella vittoria per 2-0 contro il Marocco mercoledì. Poco dopo, sono tornati all’allenamento di squadra. Rabiot ora deve essere rimesso in sesto per la finale.

poi: Secondo “L’Equipe”, tutti i 24 giocatori hanno partecipato all’ultima sessione di allenamento allo stadio Jassim bin Hamad nella zona di Al-Saad, nonostante lo scoppio di raffreddore o influenza. Di certo non l’unico in finale: infortunato Lucas Hernandez (26/rottura legamento crociato).

Secondo quanto riferito, l’ultimo trio che ha preso il raffreddore non ha avuto più problemi durante l’ultimo allenamento. Quindi sembra abbastanza chiaro nel campo francese. Anche se si vocifera che potrebbero essere malati giocatori più ufficialmente sconosciuti, presumibilmente metà della squadra.

“Ovviamente sarebbe stato meglio se questa situazione non esistesse, ma la stiamo gestendo con lo staff medico”, ha detto Didier Deschamps, allenatore della nazionale francese (54), a proposito del congedo per malattia nella sua squadra.

dopo ogni cosa: Nonostante o forse a causa dell’ondata di malesseri, lo spirito di squadra è giusto ei giocatori si sostengono a vicenda. Ad esempio, l’ex star del BVB Ousmane Dembele (25) riferisce di aver preparato un tè con zenzero e miele per Upamecano e Rabiot: “E si sono subito sentiti meglio!”

READ  Nations League: la retrocessione motiva di più la squadra

E così sembra che i francesi siano riusciti a tenersi in forma per tornare a giocare…