Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Economia: le prospettive per le imprese nella regione stanno svanendo

Economia: le prospettive per le imprese nella regione stanno svanendo


Secondo la Camera dell’industria e del commercio sveva, quasi un terzo delle aziende prevede un deterioramento della propria situazione. Quali sono le ragioni dell’ottimismo?

Se non è solo un metodo utile, ma sei un vero ottimista, allora puoi dire: “Supereremo anche questa crisi”. Andreas Kopton, Presidente della Camera di Commercio e Industria Sveva (IHK) e Mark Lucasin, CEO, Camera di Commercio e Industria sono persone convinte quando si tratta di ottimismo. Questo potrebbe aiutare se – in linea con le previsioni meteo di inizio settimana – la metrica economica presentata lunedì arrivasse un po’ piovosa.

Dai numeri: l’indice economico IHK, un valore specifico della situazione aziendale e delle aspettative delle aziende intervistate, è sceso di 15 punti a 110 a causa degli effetti economici della guerra in Ucraina. L’indice è “significativamente” al di sotto della media decennale di 123. Secondo Lucasen, l’economia della regione della Svevia negli ultimi due anni di Corona ha dimostrato di essere in grado di affrontare una crisi e di essere resiliente, ma le sfide, secondo un familiare eufemismo per ottimismo, non stanno scendendo. Comunque, la “crisi costa la forza”.

IHK: Solo un quinto delle aziende prevede un miglioramento della situazione

Si può anche parlare dei problemi crescenti. Secondo IHK, il motivo del forte calo dell’indice è “un significativo deterioramento delle aspettative delle aziende per i prossimi mesi”. Secondo Lucasin, quasi un terzo delle 800 aziende intervistate prevede un deterioramento della propria situazione. Solo i cinque si aspettano miglioramenti.

Marco Lucasino

Foto: Ulrich Wagner

Perché le aziende sono più passive in prospettiva? D’altra parte, ciò è dovuto al forte aumento dei prezzi dell’energia e delle materie prime dovuto alla guerra, “il più grande pericolo per il futuro sviluppo economico”. E il fatto che un enorme ingorgo si stia accumulando nel più grande porto per container del mondo a Shanghai a causa della strategia di prevenzione del COVID del governo cinese – così teme il top management di IHK – sarà sentito dall’economia regionale per i mesi a venire.

READ  La fame aziendale di credito è bassa

In generale, ciò può portare a quella che è nota come stagflazione, che non è stata osservata in Germania dagli anni ’70: la crescita debole e le aspettative di un’inflazione elevata sono una combinazione tossica.

Leggi anche su questo

I guadagni di viaggi e ospitalità, il settore più impegnativo

Inoltre, secondo Lucasin, l’economia regionale sta attualmente facendo progressi nel settore dei viaggi e dell’ospitalità, che sta beneficiando della fine temporanea delle misure di Corona. D’altra parte, il settore è il più impegnativo, a causa dei prezzi elevati dell’energia. Lo scenario peggiore, previsto anche, è un divieto immediato del gas per loro. L’80% delle aziende descrive i prezzi dell’energia e delle materie prime come il rischio maggiore per il prossimo anno. Di conseguenza, ha spiegato Lucasin, l’80 per cento degli intervistati ha sentito la necessità di “trasferire i costi aumentati, almeno in parte, ai clienti”.

Il punto successivo nell’elenco dei rischi è la carenza di lavoratori qualificati. I rappresentanti delle imprese lo avvertono da decenni. Ora, però, sono gli anni in cui la fascia demografica si sentirà sempre più uguale. A complicare la situazione: la contrattazione collettiva è in sospeso in molti settori. Può innescare una spirale salari-prezzi, che – dal punto di vista aziendale – non aiuterà.

Positivo: mercato del lavoro e volontà di investire

Che cosa accredita il libro di IHK? D’altra parte, è la resilienza già testata, quella che dimostrano questi numeri: solo l’11% delle 800 aziende partecipanti al sondaggio ha valutato la propria attuale situazione aziendale come negativa, mentre l’89% l’ha giudicata buona o soddisfacente. . Lucasson e Copton hanno anche menzionato il forte mercato del lavoro: circa due terzi delle aziende intendono mantenere stabile il numero di dipendenti. Inoltre, il 20 percento prevede di aumentarlo. Un altro fattore luminoso è la grande voglia di investire: un’azienda su quattro vuole investire di più qui. A causa di catene di approvvigionamento interrotte e per motivi di sostenibilità.

READ  Dal 2022 in Germania: Genesis GV60 - Eccellente elettricità dalla Corea

Questo è il caso in primavera. La raccomandazione di azione di Kopton è: “Garantire l’approvvigionamento energetico, stabilizzare le catene di approvvigionamento, affrontare l’assicurazione dei lavoratori qualificati e, infine, realizzare l’intero mercato interno europeo”.