Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

“È ridicolo”: il buco nero ha fatto a pezzi la stella per più di 800 giorni

“È ridicolo”: il buco nero ha fatto a pezzi la stella per più di 800 giorni

  1. Pagina iniziale
  2. sapere

creatura:

da: Stendardo Tanya

Un buco nero nello spazio. (rendering dell’artista) © IMAGO / ingimage

Un buco nero ha fatto a pezzi una stella più di 800 giorni fa. Questo brillante evento ispira la ricerca del soprannome di “Barbie spaventosa”.

West Lafayette – Quando una stella si avvicina troppo a un buco nero, viene attratta dalla sua stessa gravità e letteralmente “spaghetti”. Il materiale della stella viene teso come spaghetti, poi fatto roteare attorno al buco nero come una forchetta e infine divorato. Questa drammatica morte lascia la stella splendente per un po’ – l’evento è noto in astronomia come un “transitorio” – che dura alcune settimane o mesi e poi finisce.

Un gruppo di ricerca guidato da Danny Milisavljevic (Purdue University di West Lafayette) ha raccolto un esempio particolare di tale “fugace” mentre lavorava con un programma di intelligenza artificiale. “Questo è assurdo. Se prendi una tipica supernova e la moltiplichi per mille volte, non è ancora brillante come questo oggetto – e le supernove sono tra gli oggetti più luminosi nel cielo”, spiega Milisavljevic in uno Comunicazione dalla sua università.

Barbie spaventosa Oggetto: un buco nero inghiotte una stella luminosa

Al misterioso oggetto studiato dai ricercatori è stato dato il nome generato spontaneamente “ZTF20abrbeie” – soprannominato “Scary Barbie” dagli scienziati. I ricercatori hanno derivato “Barbie” dal nome criptico dell’oggetto. L’oggetto è chiamato “spaventoso” perché è “estremamente inquietante. Le sue proprietà sono spaventose”, spiega Milisavljevic. “È il fenomeno più energico che abbia mai incontrato”.

Il gruppo di ricerca guidato da Milisavljevic ha pubblicato uno studio su “Scary Barbie” che è su un server di prestampa ArXiv pubblicato. Il lavoro è già stato accettato per la pubblicazione su The Astrophysical Journal Letters. Gli scienziati sono giunti a una conclusione ovvia: “Pensiamo che un buco nero supermassiccio abbia attratto una stella e l’abbia fatta a pezzi”, spiega Bhagya Subrayan, uno dei coautori dello studio.

READ  Una scoperta sorprendente nei vecchi dati di un veicolo spaziale della NASA

“Scary Barbie” è sullo schermo da più di 800 giorni – e lo sarà per gli anni a venire

Lo sprite spettrale di Barbie in realtà dura molto più a lungo del normale trans. Di norma, gli eventi transitori terminano dopo diverse settimane o mesi, ma il buco nero ha divorato la stella luminosa per più di 800 giorni. “La durata è diversa da qualsiasi cosa abbiamo visto prima”, osserva Soubrian. Gli ultimi dati dei ricercatori mostrano che la “Barbie spaventosa” potrebbe essere visibile per gli anni a venire. Anche la luminosità del fenomeno è unica: è di diversi ordini di grandezza più luminosa e più vibrante di qualsiasi transitorio conosciuto dagli esperti fino ad oggi.

Scoperte come questa ci aprono gli occhi sul fatto che stiamo ancora svelando misteri ed esplorando meraviglie nell’universo – cose che nessun altro ha mai visto prima.

Nonostante la luminosità dell’oggetto, la “Barbie spaventosa” è stata scoperta solo tardi e solo con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. I ricercatori spiegano che ciò è dovuto al fatto che l’oggetto è lontano dalla Terra e si nasconde in una zona del cielo che la ricerca tende a trascurare. Il programma di intelligenza artificiale del laboratorio Milisavljevic Recommendation Engine for Intelligent Transient Tracking (REFITT) combina le osservazioni di diversi grandi telescopi per osservazioni che potrebbero essere interessanti per la ricerca.

All’inizio non hanno nemmeno tentato di classificare l’oggetto, riferisce Milisavljevic: “Scary Barbie” è “completamente diversa da qualsiasi cosa conosciuta prima” e semplicemente non sapevi di cosa si trattasse. Con più dati da grandi telescopi, il team è finalmente in grado di capire cosa sia Scary Barbie. Il ricercatore è lieto di scoprire: “Scoperte come questa ci aprono gli occhi sul fatto che stiamo ancora svelando misteri ed esplorando le meraviglie dell’universo – cose che nessuno ha mai visto prima”. (scheda)

Per la prima volta, i ricercatori hanno catturato un buco nero che lancia un getto di materia nello spazio.