Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Due buchi neri giganti potrebbero scontrarsi in 3 anni

Un evento del genere non si verifica ogni anno: i dati della galassia SDSS J1430 + 2303 suggeriscono che potrebbe essere 2 buchi neri supermassicci Ti imbatterai nel loro centro. Ma ce ne sono ancora alcuni dubbi.

I due buchi neri, che distano circa un miliardo di anni luce, hanno lo stesso peso 200 milioni di soli. Secondo i ricercatori, potrebbe esserci una collisione in futuro 3 anni parlare. Fino ad allora, si deve continuare a osservare la galassia.

Bilance non progettate per la collisione

La prima collisione tra due buchi neri è stata scoperta nel 2015 e da allora è stata osservata la collisione di buchi neri con uno semplice blocco stellare Limitato. Non c’è da stupirsi, perché Rivelatori di onde gravitazionali LIGO e Viro, che possono rilevare tali eventi, prendono di mira queste folle.

Ma i buchi neri supermassicci possono farlo Da un milione a un miliardo di volte la massa del nostro Sole Portata. Il onde gravitazionaliche sorgono in caso di collisione, hanno un livello molto basso ripeteredi quanto possa essere identificato dai rivelatori in uso oggi.

Puzzle di buchi neri supermassicci

Ma i ricercatori si aspettano che la collisione sarà evidente anche con l’aiuto di rilevatori di onde gravitazionali. In caso di collisione, tutti i tipi radiazione è rilasciato. Possono essere registrati sul campo e fornire informazioni su come enormi buchi neri esiste affatto. Finora non è ancora chiaro perché possa diventare così pesante.

L’hub SDSS J1430+2303 è stato osservato per anni e sempre vibrazioni frequenti registrato da esso. Questi dati lo consentono 2 corpi celesti molto pesanti Chiudere, che si circondano. Mentre 3 anni fa erano ancora dentro anno In un cerchio, ora hanno bisogno solo di un’orbita un mese.

READ  Geminidi: le stelle cadono a dicembre culminando questa settimana

I dati sono difficili da interpretare

Tuttavia, non è chiaro se questi buchi neri siano supermassicci, perché i dati provenienti da Centri galattici difficile da spiegare. Misurazioni a raggi X Sottolinea la tesi dei ricercatori, ma non esiste una certezza al 100%.

Tuttavia, J1430+2303 sta accadendo quasi sicuramente nel mezzo di SDSS, cosa che non abbiamo mai visto prima. I prossimi anni forniranno maggiori dettagli.