Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Drammatico 3-0: il crollo del Barcellona mette Xavi sotto enorme pressione

Andrà tutto bene a Barcellona, ​​a quanto pare fino alla fine del primo tempo nella partita del Celta Vigo. La leggenda del club Xavi è il nuovo allenatore, la squadra di calcio catalana in testa. Poi si è rotto senza pietà. Il futuro allenatore dovrebbe inventare qualcosa il più rapidamente possibile.

Questo sabato si stava preparando a essere un punto di svolta nella crisi dell’FC Barcelona. Il club catalano ha confermato per la prima volta che la leggenda del club Xavi sarà il nuovo allenatore. Nel pomeriggio la squadra ha giocato in un big league al Celta Vigo. Allora la tenera pianta della speranza fu di nuovo lacerata senza pietà. “Benvenuto, c’è molto lavoro da fare”, era il titolo di “Sport” e salutava Xavi ereticamente.

La crisi non è ancora finita nel FC Barcelona. Il super talento Ansu Fati aveva portato la sua squadra in cima all’inizio (quinto), prima che il capitano Sergio Busquets (18) seguisse e Memphis Depay (34) li portasse a 3-0 prima dell’intervallo. Sabato, tutto è andato alla perfezione, la strada per Xavi non era più così rocciosa come tutti avevano pensato. Il fatto che sia dovuto al risultato finale 3: 3. Perché il Barcellona ha effettivamente scommesso sulla guida confortevole. Era la prima volta dal gennaio 1998 che il club avanzava 3-0, quando il Valencia era ancora sotto 4-3. Ora Iago Aspas (52, 90 + 6) e Nolito (74) Celta mantengono un punto.

Il Barcellona sta saltando al nono posto nella Liga, Xavi, che ovviamente dovrebbe fare niente di meno che imprese eroiche, ha un compito mostruoso davanti a sé. Il 41enne, che lunedì sarà presentato ufficialmente dal presidente del club Joan Laporta, si dice davvero impaziente per il suo nuovo incarico: “Sono arrivato al Barcellona con la massima richiesta, siamo il miglior club del mondo, “Ha detto Mundo Deportivo.

READ  Inghilterra nella frenesia finale: il match winner Harry Kane 'non vede l'ora' per la finale contro l'Italia

Almeno questo è audace quello che dice l’uomo che ha appena calciato per il Barcellona come giocatore. Certo, deve dirlo, a causa del suo lavoro. E per uno che è già nel club da 20 anni, questa potrebbe essere davvero la condanna. Ma almeno in questa stagione si sbaglia. E questo non include nemmeno più di un miliardo di euro di debito. A proposito, debiti che crescono con il suo impegno, del resto il club qatariota Al-Sadd vuole una cessione di cinque milioni di euro.

Ospedale enorme

Per quanto riguarda lo sport, a Barcellona sta succedendo poco o nulla. Questo vale non solo a livello nazionale, ma anche a livello internazionale per la Champions League, dove il Barcellona è ancora lontano dall’essere certo di progressi. Ronald Koeman ha dovuto andarsene e non è stato facile per l’allenatore ad interim Sergey Barguan – questo vale anche per Xavi. L’elenco degli infortunati è grande quasi quanto quello di coloro che erano idonei a giocare. A mancare l’attacco sono stati Ousmane Dembele, Sergio Aguero, Martin Braithwaite, Sergi Roberto e Pedri, così come i difensori Sergino Dest, Gerard Pique, Moussa Waghi e il portiere di riserva Neto. Nel primo tempo al Celta, Fati è stato sostituito con un infortunio alla coscia e il difensore Eric Garcia, e nel secondo tempo è stato sostituito anche il centrocampista diciannovenne Nico Gonzalez.

Chi deve ancora fornire l’esercizio divertente tanto necessario? Non c’è dubbio che Xavi abbia abbastanza cantieri su cui lavorare. Il Barcellona non ha vinto molto in questa stagione, quindi la partita al Celta continua solo le statistiche fastidiose. La prossima partita fuori casa sarà al Villarreal, vincitore del campionato europeo. Quindi va bene a Xavi e al Barcellona che il club stia peggio di quanto non sia, con il Villarreal che finisce solo 14°. Ma questo vale anche per il Celta, ancora alle spalle del Villarreal.

READ  Nagelsmann inizialmente senza difensori Hernandez, Sule, Pavard

La pausa internazionale ti dà un po’ di tempo

Ma anche la prossima partita non è facile: il derby cittadino contro l’Espanyol (sabato 20 novembre, ore 21). In caso di vittoria dell’Espanyol, il piccolo vicino supererà la classifica. Anche se questo è distorto perché il Barcellona ha giocato una partita in meno. Il fatto che la sosta per le Nazionali stia per dare a Xavi un po’ di tempo. È tempo di conoscere la squadra, infondere nuova speranza in loro e correggere gli errori più grandi. D’altronde il 41enne dovrà fare i conti con una rosa magrissima in questo periodo, dopotutto molti professionisti si recheranno nelle rispettive Nazionali.

Sono stati segnati solo 19 gol, ma ne sono stati subiti 15, queste statistiche mostrano le debolezze generali della squadra. Il Real Madrid ha già segnato 28 gol in questa stagione. Solo tre partite di campionato fino a zero non bastano per conquistare il primo posto. Il Mundo Deportivo è difficile per il club: la difesa è molto fragile, manca il treno, tutta la squadra non ha una mentalità forte, non c’è un leader. Questi sono solo alcuni dei punti critici. Il giornale ha anche criticato il fatto che l’attaccante Luke de Jong e il difensore Samuel Umtiti non svolgano un ruolo reale. Dopotutto, saranno sani e pronti a partire.

Il titolo di questa istruzione è “Tutto ciò che Xavi dovrebbe risolvere e correggere”. Una lista di controllo su cui Xavi deve lavorare, se il calcio fosse così facile. L’FC Barcelona sta cercando se stesso, dopo la partenza della leggenda del club Lionel Messi, ci sono molte decisioni sbagliate in campo. La prossima leggenda del club si imbarca davvero in una missione mostruosa. Questo sabato ne è un simbolo.

READ  Nastro live di Formula 1: "Grandi notizie" - Alonso invia un messaggio crittografato