Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Dopo la tragedia ecologica: 70.000 “coccole” il più grande lago salato d’Europa

Aggiornato il 29 agosto 2021 alle 13:50

  • 70.000 persone in Spagna hanno “abbracciato” il più grande lago salato d’Europa.
  • La scorsa settimana ha visto una delle peggiori tragedie ambientali degli ultimi anni.
  • In pochi giorni sono state rimosse dall’acqua quasi cinque tonnellate di animali morti.

Puoi trovare altri temi panoramici qui

protestando contro una delle peggiori tragedie ambientali in Spagna Ha 70.000 persone Europa Il più grande lago di acqua salata “abbracciato”. La catena umana di circa 73 chilometri ha coperto l’intero perimetro del Mar Menor “Little Sea” nella regione sud-orientale di Murcia sabato, secondo quanto riportato da Europa Press e altri media.

Un minuto di silenzio è stato osservato anche dalle migliaia di animali vittime dell’inquinamento delle acque.

Morte di massa causata dall’accumulo di nutrienti nocivi nell’acqua

La scorsa settimana, secondo le autorità, in sette giorni sono state rimosse dall’acqua quasi cinque tonnellate di animali morti. Questa non è stata la prima disavventura in quello che un tempo era un paradiso della natura e delle vacanze.

Quasi due anni fa, ad esempio, sono state spazzate via quasi tre tonnellate di abitanti dei laghi morti, per lo più piccoli pesci e granchi. Il governo regionale conservatore e il governo centrale di sinistra si accusano a vicenda.

La causa dell’estinzione di massa dei pesci È ciò che è noto come eutrofizzazione – arricchimento dannoso di sostanze nutritive nell’acqua a causa delle attività umane. Questo porta ad una vigorosa moltiplicazione di alghe e batteri, che provoca una mancanza di ossigeno e priva altre specie vegetali, pesci, altri animali e piccoli organismi del loro sostentamento.

READ  Grande barriera corallina: scoperto un corallo gigante di 400 anni

Temperature più elevate accelerano il processo di eutrofizzazione. Poco prima dell’ultimo disastro, un’ondata di caldo ha mandato le temperature in tutta la Spagna a oltre 40 gradi Celsius.

Il governo regionale determina i requisiti ambientali dell’area

Il Mar Menor un tempo era considerato uno dei più belli della Spagna – oggi non puoi vedere altro che una “zuppa verde” che ha un cattivo odore. Gli ambientalisti in primo luogo si fanno beffe del governo della regione di Murcia. Non fanno nulla contro l’agricoltura intensiva nelle immediate vicinanze del lago, che è la principale causa dei problemi.

Oltre all’acqua dolce, l’argilla contenente fertilizzanti entra nel lago, soprattutto quando piove forte. Sulla scia del disastro e delle proteste, questa settimana il governo regionale ha deciso di fissare alcuni requisiti ambientali per l’area, ma gli ambientalisti lo hanno respinto come insufficiente. (ff/dpa)

Qui puoi vedere – in costante aggiornamento – foto insolite provenienti da tutto il mondo.