Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Discorso all’Assemblea generale dell’Onu: Schulz accusa Putin di “palese imperialismo”.

Stato: 21/09/2022 03:59

Il cancelliere Schulz ha criticato “l’imperialismo palese” della Russia nel suo discorso all’Assemblea generale delle Nazioni Unite. Allo stesso tempo, ha rinnovato la richiesta della Germania di un seggio nel Consiglio di sicurezza dell’ONU.

Il cancelliere Olaf Schultz ha accusato la Russia di “palese imperialismo” davanti alle Nazioni Unite e ha promesso all’Ucraina maggiore sostegno, comprese le consegne di armi.

Shultz ha detto davanti all’Assemblea generale delle Nazioni Unite a New York che “Putin non rinuncerà alla sua guerra e alle sue ambizioni imperiali a meno che non si renda conto che non può vincere questa guerra”. Non solo sta distruggendo l’Ucraina, sta distruggendo anche il suo Paese”.

Ecco perché nessuna “pace imposta” russa sarà accettata, né falsi referendum, ha sottolineato Schultz. Alludeva ai referendum pianificati dai separatisti filo-Cremlino in diverse regioni ucraine, annunciato martedì.

Scholz promette di consegnare più armi

Shultz ha sottolineato che l’Ucraina dovrebbe essere in grado di respingere l’attacco della Russia. Sosteniamo l’Ucraina con tutte le nostre forze: finanziariamente, economicamente, umanitariamente e anche con le armi.

Poco prima che il Cancelliere partisse per New York, il governo federale promise più armi dalle scorte della Bundeswehr, inclusi quattro pezzi di artiglieria pesante della Panzerhaubitze 2000.

Schulz applaude alla decisione congiunta

C’è solo una parola per le azioni della Russia, ha detto il cancelliere: “È puro imperialismo”. Questo reimperialismo non è solo un disastro per l’Europa, ma anche per il sistema di pace mondiale. “Ecco perché è così importante che 141 nazioni condannino inequivocabilmente la guerra di conquista russa qui in questa stanza”.

READ  BILD Situation Center: ecco perché i gabinetti Putin hanno i pannelli a soffitto | Politica

A marzo, 141 dei 193 Stati membri delle Nazioni Unite hanno votato a favore di una risoluzione simile. Tuttavia, i paesi più popolosi del mondo – Cina e India – si sono astenuti.

Nel suo discorso, Schulz ha anche difeso le sanzioni imposte dai paesi occidentali alla Russia. Ciò significa che è stata mantenuta la promessa fatta da ciascun Paese al momento della sua adesione alle Nazioni Unite, ovvero “unire gli sforzi per salvaguardare la pace mondiale e la sicurezza internazionale”.

Schulz rinnova la candidatura tedesca per l’adesione al Consiglio di sicurezza dell’Onu

Allo stesso tempo, Schulz ha rinnovato la candidatura tedesca per un seggio permanente nel Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. La Germania è pronta ad assumersi una responsabilità ancora maggiore, inizialmente come uno dei 10 membri a rotazione nel 2027 e nel 2028, ma anche come membro permanente in futuro. “Vi chiedo di sostenere la nostra candidatura – la candidatura di un Paese che rispetta i principi delle Nazioni Unite, offre e cerca cooperazione”».

Il Consiglio di sicurezza è l’organo più importante delle Nazioni Unite ed è responsabile della risoluzione dei conflitti e del mantenimento della pace. Comprende 15 dei 193 stati membri delle Nazioni Unite. Cinque potenze nucleari sono costantemente presenti e hanno diritto di veto su tutte le decisioni: USA, Cina, Russia, Gran Bretagna e Francia. Alcuni degli altri 188 Stati membri ruotano gli altri 10 seggi ogni due anni. La Germania richiede un seggio ogni otto anni.