Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Dimostrazione per salari scaduti: il Qatar arresta decine di lavoratori

Stato: 22/08/2022 11:11

Pochi mesi prima dell’inizio della Coppa del Mondo FIFA, più di 60 lavoratori ospiti sono stati arrestati in Qatar. Fingevano di non ricevere alcun salario da mesi. Sembra che alcuni dei detenuti siano stati espulsi dal Paese.

Tre mesi prima dell’inizio dei Mondiali di calcio, il Paese ospitante il Qatar ha arrestato almeno 60 lavoratori stranieri che protestavano contro i salari non pagati. Equidem Research, una società di consulenza, ha affermato che alcuni dei detenuti erano stati espulsi.

L’amministratore delegato Mustafa Qadri ha affermato che gli arresti mettono in dubbio l’impegno del Qatar di migliorare il trattamento di molti lavoratori stranieri nel paese.

Secondo l’Associated Press, il governo dello stato arabo ha affermato che un certo numero di manifestanti sono stati arrestati per aver violato le leggi di pubblica sicurezza. Non sono state annunciate ulteriori informazioni sugli arresti o sulle possibili deportazioni.

Esposizione davanti agli uffici del datore di lavoro

Le riprese video pubblicate online hanno mostrato circa 60 partecipanti alla protesta del 14 agosto davanti agli uffici di Doha di Al-Bandari International Group, un conglomerato che comprende costruzioni, immobili, hotel, ristoranti e altre attività. Secondo Equidem, alcuni dei manifestanti non sono stati pagati per sette mesi.

Il governo del Qatar ha affermato che la società in realtà non aveva pagato gli stipendi. Il Dipartimento del Lavoro interverrà e rimborserà tutti i pagamenti mancati.

L’emirato del Golfo Persico è sempre in prima pagina per lo sfruttamento dei migranti. Quasi il 90 per cento dei 2,5 milioni di residenti del Qatar sono stranieri, per lo più provenienti da paesi più poveri come Bangladesh, Nepal e India. Quasi la metà lavora in cantieri, molti dei quali legati ai Mondiali.

READ  Aldi, Edeka, Rewe and Co. rispondono: Questi marchi sono ora disponibili

Migliaia di lavoratori ospiti sono stati uccisi

L’anno scorso, il quotidiano britannico Guardian ha riferito che 6.500 lavoratori stranieri sono morti da quando l’emirato si è aggiudicato l’appalto per ospitare la Coppa del Mondo nel 2010.

Il Qatar ha lanciato un programma di riforma nel 2020 per migliorare le condizioni di lavoro per i migranti. Ad esempio, è stato abolito il cosiddetto sistema di sponsorizzazione, che consente ai datori di lavoro di decidere, tra l’altro, se i lavoratori possono lasciare il Paese.

Lo stato ha anche introdotto un salario minimo mensile di 1.000 riyal ($ 300). I critici lamentano, tuttavia, che gli impegni sono stati attuati solo in parte. I lavoratori stranieri avevano bisogno di maggiore sostegno, in particolare nella controversia sui pagamenti dei salari in sospeso.