Siavenna – Si è svolta domenica a Siavena, Sondrio, la prima edizione della “WMRA Nations Cup” internazionale. La nazionale italiana di alpinismo, che comprendeva Dyer Daniel Pattis, ha vinto l’oro a squadre maschile.

Il più giovane “Assuri” ha superato le 14 nazioni partecipanti con 26 punti, davanti a Gran Bretagna (28) e Romania (36). Daniel Pattis, il leader del club della squadra Sutrol, ha giocato un ruolo chiave in questo successo. Il 23enne Dearser, che nel 2017 è stato dichiarato Vice Campione del Mondo Juniores di corsa in montagna, si è classificato quarto come miglior italiano. Pattis ha fatto un’ottima prestazione su un tracciato lungo quasi 19 km e ha mancato la tappa solo nell’ultima curva. Il tedesco Philemon Abraham ha vinto in 1:18.29 sul keniano Lenkan Lolsura (1:19.48) e Timothy Beacon (1:22.10). Alla fine lo sloveno ha preceduto di solo un secondo l’altoatesino. Marco Filosi è arrivato settimo come secondo miglior “Azzurro”, mentre Luca Merli ha concluso 15° in gara. Lorenzo Cagnati ha tagliato il traguardo al 24° posto.

Gulberti

Classifica Individuale Maschile – WMRA Nations Cup Xiavenna:

1. Filemone Abramo (GER) 1: 18:29 ore

2. Lengan Lolgurru (KEN) 1: 19.48

3. Timothy Beacon (SLO) 1: 22.10

4. Daniel Pattis (ITA / Livelli) 1: 22.11

5. Chris Richards (GPR) 1: 22.46

6. Jachim Gower (CZE) 1: 23.16

7. Marco Filosofia (ITA) 1: 23.23

8. Leonard Mitrika (ROU) 1: 23.42

9. Ionut Zinca (ROU) 1: 24.01

READ  Critiche alla Turchia dopo il fallimento in Italia

10. Max Nichols (GPR) 1: 24.15

Da: Ka