Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Così interagiscono le aziende e le università del Brandeburgo

Diga posteriore. Nelle elezioni europee e locali di due settimane fa, il Brandeburgo è stato vinto dall’AfD, un partito chiaramente xenofobo e anti-Unione europea. Molte aziende e istituti di ricerca che tradizionalmente si affidano a esperti esterni temono che il sentimento negativo nei confronti degli outsider possa avere un impatto negativo sui dipendenti. Ma gli uomini d’affari in particolare vedono i risultati elettorali come qualcosa di più: un campanello d’allarme per un cambiamento politico.

Leggi di più dopo annuncio

Leggi di più dopo annuncio

Il produttore di pellicole Orafol di Oranienburg (Oberhavel) compete a livello mondiale come uno dei leader di mercato nel campo della stampa di segnali stradali, della protezione della vernice automobilistica e di altri prodotti in plastica. Per questo motivo Holger Leclerc, amministratore delegato e fondatore della più grande azienda familiare del Brandeburgo, sottolinea l’importanza dell’Unione europea, una struttura che l’AfD vuole abolire nella sua forma attuale secondo il suo programma europeo. “Chi pensa che la potenza economica della Germania possa avere successo senza l’UE è sulla strada sbagliata”, dice Leclerc, presidente di Oraful, in risposta a una domanda del MAZ. Crescita e successo non possono essere separati dall’Europa né dal fitness.

Il presidente Oravol Leclerc: i risultati delle elezioni europee sono una “ricevuta” della politica del governo federale

L’azienda impiega 2.600 persone in tutto il mondo, di cui 1.200 nella sede centrale di Oranienburg. Il presidente dell’azienda consiglia a Leclerc di prendere sul serio i risultati elettorali e di praticare l’autocritica. “Nelle elezioni europee, il governo federale ha ricevuto il riconoscimento del fatto che le sue priorità non corrispondono alle aspettative e ai desideri della gente”, dice Leclerc. Lo “speciale approccio tedesco”, soprattutto quando si tratta di transizione energetica, sconvolge e sconvolge le persone. Ciò è stato espresso alle urne.

Leggi di più dopo annuncio

Ma il presidente di Oraful vede anche qualcosa di buono nei risultati: “Considero l’alto indice di gradimento della CDU come un importante segnale positivo per l’economia tedesca, che ovviamente ha bisogno di un cambiamento politico il più rapidamente possibile”.

Leggi anche

Leclerc invita i politici a considerare il voto come un mandato. “In entrambe le elezioni nel Brandeburgo abbiamo registrato un’affluenza alle urne molto più elevata rispetto al 2019. Ciò dimostra che il desiderio di partecipare è alto”.

Orafol dirige Holger Leclerc nella produzione di segnali stradali.

In effetti, il presidente dell’azienda fornisce al governo statale una buona referenza. Leclerc afferma che le priorità politiche del Brandeburgo, tra cui la garanzia e la creazione di posti di lavoro nell’industria, sono quelle giuste. Ma dice anche: “La situazione politica del Paese è completamente oscurata dal rallentamento del semaforo quando si tratta della Germania che vuole rimanere anche in futuro una sede manifatturiera di livello mondiale”.

Leggi di più dopo annuncio

Leggi di più dopo annuncio

Il produttore di motori Menzel di Hennigsdorf: l’isolamento sarebbe un “disastro”

“Viviamo in un mondo globalizzato, viviamo in un mercato comune e l’idea di demarcazione e isolamento è per me personalmente un disastro economico e umanitario”, ha affermato Matthijs Menzel, la terza generazione della sua azienda di famiglia a Hennigsdorf (Oberhavel) per produrre motori elettrici ed esportarli in tutto il mondo, presso RBB L’azienda impiega 100 dipendenti provenienti da 20 paesi, l’80% dei quali produce per l’esportazione.

READ  Tutti conoscono l'edificio XXL della stazione ferroviaria principale

L’azienda ha una filiale in Gran Bretagna. Il presidente dell’azienda ha detto alla televisione che lì le cose sono diventate difficili dopo la Brexit.

Alexander Scherb, direttore generale dell’Associazione delle imprese di Berlino-Brandeburgo (UVB), afferma che l’economia “non è felice” perché tra i vincitori delle elezioni ci sono partiti con posizioni estreme. “Questo non riflette bene il nostro sistema politico.”

Universalità, tolleranza e impegno per l’unità europea sono “valori irrinunciabili” per le aziende. Ciò vale anche per i mercati di sbocco e per la questione della scarsità di lavoratori qualificati. “Gli alti indici di gradimento per i party estremi non sono una pubblicità per la location”, dice Scherb.

L’amministratore delegato dell’UVB Scherb: La politica deve riconquistare la fiducia degli elettori

Scherb afferma che il Brandeburgo “sta andando bene economicamente e ha buone prospettive future”. Allo stesso tempo, le aziende hanno bisogno di “prezzi energetici prevedibili, meno burocrazia e processi amministrativi più rapidi”. Inoltre, il Brandeburgo deve superare rapidamente “le carenze della digitalizzazione e dell’istruzione sotto controllo”, chiede il capo del gruppo regionale di difesa dell’industria. Se i politici riescono a fare progressi in questi ambiti, possono “creare fiducia tra gli elettori”, afferma Scherb.

Leggi di più dopo annuncio

Leggi di più dopo annuncio

Leggi anche

Gli ottimi risultati elettorali del partito Alternativa per la Germania (AfD), che lancia slogan xenofobi, sono particolarmente sensibili alla comunità scientifica, dove tradizionalmente lavorano o studiano molti stranieri. Studenti provenienti da 120 paesi sono iscritti all’Università Tecnica di Brandeburgo Cottbus-Senftenberg (BTU) e costituiscono il 40% del corpo studentesco. Nel frattempo, Cottbus e soprattutto i suoi dintorni sono punti focali per la scena di destra del paese. Interrogata dal MAZ, l’amministrazione universitaria ha affermato che la questione non era nuova per l’istituzione. Ha aggiunto: “Purtroppo i risultati elettorali sono solo una conferma dell’umore sociale. Da molti anni affrontiamo questioni sull’estremismo di destra e sulla xenofobia.

READ  Sassonia settentrionale: Giornata dei rimpatriati il ​​27 dicembre

Si è diffusa la notizia delle numerose attività dell’università contro l’odio, la discriminazione e la xenofobia tra gli studenti internazionali, “ecco perché gli studenti si sentono molto sicuri con noi” – così valuta la questione l’amministrazione universitaria. Nel 2022, ad esempio, la Lega ha adottato il primo piano d’azione nazionale contro l’influenza dell’estrema destra. La legge prevede, tra le altre cose, l’istituzione di un centro per monitorare gli episodi di discriminazione e violenza di destra.

Per proteggere l’università dalle crescenti attività di destra, l’università si aspetta “una posizione chiara sulla democrazia, la diversità e l’internazionalizzazione a tutti i livelli, in tutte le sfere della società”.

Maz