Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona virus in Italia: la necessità della mascherina e la rimozione dell’ultima ordinanza regionale sul coprifuoco – politica

Rosso aria / AFP

La vita in Italia sta tornando un po’ più rilassata.

Foto: dpa / Cecilia Fabiano

La necessità di indossare una maschera all’esterno è stata eliminata lunedì in Italia, dato il calo del numero di casi di corona. Queste le regole nel dettaglio.

Rosso aria / AFP

28/06/2021 – 11:39

ROMA – L’obbligo di indossare una mascherina all’aperto è stato revocato lunedì in Italia, visto il calo del numero di casi di corona. In tutto il paese, l’obbligo di indossare una maschera per la bocca ora si applica solo alle aree interne accessibili al pubblico e alla frequente esposizione all’aria aperta. Infine è caduto anche il resto del coprifuoco regionale. Nella Valle d’Asta nordoccidentale, il coprifuoco notturno è stato revocato da mezzanotte alle 17:00.

Leggi dalla nostra offerta plus: i vacanzieri cercano una via d’uscita rapida dal Portogallo

Secondo il governo, domenica è stato vaccinato un terzo della popolazione italiana di età superiore ai dodici anni, per un totale di oltre 17,5 milioni di persone. Nonostante i progressi, il ministro della Salute Roberto Speranza ha invitato alla vigilanza. “La lotta non è ancora finita”, ha detto.

Anche i turisti dell’Unione Europea, della Gran Bretagna, degli Stati Uniti, del Canada e del Giappone possono rientrare senza isolamento: possono essere vaccinati o testati negativi.

“Pass Anti-Govt” per uscire

La scorsa primavera, l’Italia è diventata il primo paese europeo a diffondere il virus corona. Complessivamente l’Italia è uno dei Paesi più colpiti al mondo, con oltre 4,25 milioni di contagi rilevati e oltre 127.000 decessi. Più di recente, il numero di contagi e decessi è diminuito drasticamente. Tuttavia, la variante delta del corona virus, considerata particolarmente contagiosa, si sta attualmente diffondendo in Italia.

READ  Italia: 52 guardie carcerarie sospese per aver picchiato brutalmente i detenuti


Nella capitale russa, Mosca, lunedì sono entrate in vigore gravi infezioni poiché le infezioni da corona sono aumentate drasticamente con la variazione del delta. Le aziende dovrebbero ridurre del 30% il numero di dipendenti che lavorano in ufficio. I dipendenti vaccinati sono esenti. Inoltre, tutti i dipendenti di età superiore ai 65 anni e quelli con malattie pregresse devono lavorare da casa.

La città ha introdotto un “pass antigovernativo” per uscire. Consente solo ai residenti di entrare nei ristoranti che sono stati vaccinati, hanno ridotto il virus corona negli ultimi sei mesi o hanno subito un test PCR negativo.

Secondo il sindaco Sergei Sofian, sono attualmente 2.000 le vittime ricoverate ogni giorno negli ospedali di Mosca. Domenica, le autorità hanno registrato 114 morti in 24 ore, il numero più alto dall’inizio dell’epidemia in qualsiasi città russa.