Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Corona ha anche causato un aumento dei casi di tubercolosi a livello globale

Secondo Weiss, ogni anno muoiono di tubercolosi da 1,6 a 1,7 milioni di persone nel mondo. A causa della pandemia di coronavirus, la malattia, con i suoi sintomi spesso aspecifici, è stata diagnosticata meno frequentemente. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il numero di nuove diagnosi è diminuito da 7,1 milioni nel 2019 a 5,8 milioni nel 2020, per contro si è registrato un buon aumento di 100.000 decessi per tubercolosi in questo periodo.

In Tirolo solo un piccolo numero di malattie

In Tirolo la malattia è stata in gran parte contenuta, nel 1995 sono stati registrati 76 casi e nel 2021 sono stati solo 27. Secondo Weiss, uno dei motivi del declino è il miglioramento dell’igiene e delle condizioni di vita. La tubercolosi era un tempo una malattia dei “poveri” che vivono in condizioni sanitarie e abitative precarie e soffrono di malnutrizione.

L’agente patogeno Mycobacterium tuberculosis al microscopio elettronico

Inoltre, non esisteva un trattamento specifico fino agli anni ’60. “I pazienti sono stati mandati in terapia dell’aria, ad esempio a Hochzirl, e posti al sole e talvolta si è instaurato un pneumotorace fino al collasso dei polmoni. Si sperava che questo curasse l’infezione”, afferma Weiss, che è anche il direttore del Clinica Universitaria di Medicina Interna 2.

Non c’è un grande pericolo per le persone di altri paesi

Weiss non vede molti problemi nel fatto che alcune persone fuggono o migrano da paesi in cui la tubercolosi è comune. Di conseguenza, non è previsto un aumento significativo del numero di malattie. Le persone sane hanno un rischio molto basso di sviluppare la tubercolosi dopo il contatto con persone malate. Non c’è praticamente alcun rischio di infezione all’aperto.

READ  SpaceX: un razzo in viaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale quasi si scontra con i detriti spaziali - prova

Un buon sistema immunitario elimina immediatamente i patogeni

Un buon sistema immunitario uccide immediatamente i batteri, dice Weiss. Questo è il caso del 50-70% delle persone che entrano in contatto con la tubercolosi. Nel restante 30-50% delle persone che entrano in contatto con il Mycobacterium tuberculosis, il sistema immunitario non è in grado di eliminare immediatamente i batteri. Si sviluppa la tubercolosi latente, che può essere diagnosticata con test immunologici.

Gunter Weiss

ORF

Secondo Weiss, un buon sistema immunitario protegge dalle infezioni

Con l’età, l’indebolimento del sistema immunitario o attraverso la terapia immunosoppressiva, la malattia tubercolare latente può essere riattivata per diventare una malattia tubercolare attiva. Secondo Weiss, questo vale per circa il cinque percento delle persone con tubercolosi latente nel corso della loro vita. I sintomi della malattia tubercolare attiva sono inizialmente molto aspecifici, con sudorazioni notturne, riduzione delle prestazioni, perdita di peso, tosse cronica, febbre e progressione maligna.

Trattamento con un ciclo intensivo di antibiotici

Secondo un medico delle infezioni tirolese, dovrebbero essere assunti più antibiotici contemporaneamente per almeno sei mesi per prevenire lo sviluppo di resistenze. La tubercolosi multiresistente, fortunatamente non ancora diffusa in Austria, viene curata per due o tre anni. Tuttavia, con un trattamento adeguato, è molto probabile che la malattia guarisca completamente e non si ripresenti più.

Secondo Weiss, i bambini piccoli sono più a rischio di grave ematuria. Le persone deboli e malnutrite sono a rischio così come i pazienti con infezione da HIV non trattata o con funzione immunitaria compromessa a causa di altre malattie o trattamenti.