Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Come la "libreria più grande del mondo": 25 anni fa, Amazon è diventata pubblica

Come la “libreria più grande del mondo”: 25 anni fa, Amazon è diventata pubblica

Stato: 05.05.2022 16:12

Amazon è diventata pubblica nel 1997 con un prezzo di emissione di $ 18. Da allora, l’azienda ha cambiato radicalmente il modo in cui le persone fanno acquisti, rendendo il proprietario Bezos uno degli uomini più ricchi del mondo.

Scritto da Peter Mukey, ARD Studio New York

Nei mesi precedenti l’IPO, il fondatore dell’azienda Jeff Bezos ha continuato a raccontare ai potenziali investitori questa storia:


Tre anni fa, quando lavoravo in un hedge fund a New York, mi sono imbattuto in questo numero: l’uso di Internet sta crescendo a un tasso del 2300% annuo! È stato allora che ho deciso: sullo sfondo di questo lotto, elaborerò un piano d’azione.

Ciò sarebbe accaduto mentre guidava con sua moglie da New York a Seattle, dove Bezos fondò la sua azienda Cadabra nell’estate del 1994. Il nome menziona il collega avvocato Kadaver.

Kadabra diventa Amazon

Tre mesi dopo, ha cambiato il nome della sua azienda in Amazon. L’idea imprenditoriale è rimasta la stessa: un ordine per corrispondenza online. Bezos dice di aver preso la decisione consapevole di leggere libri. C’è di gran lunga il tipo più vario di libro sul mercato. La musica è il numero due. Ci sono 200.000 CD disponibili, ma oltre tre milioni di libri in tutto il mondo. E 1,5 milioni di loro sono solo in inglese.

Amazon.com, ad esempio, è diventato pubblico al Nasdaq 25 anni fa come la “libreria più grande del mondo” – e ha ottenuto buoni risultati: il prezzo di emissione era di $ 18 – dopo tre frazionamenti azionari, l’equivalente di $ 1,50. per azione oggi. Coloro che non hanno ottenuto nulla nell’allotment possono comunque effettuare un’operazione alla fine del primo giorno di negoziazione a un prezzo di chiusura di $ 23, inferiore ai $ 2 rettificati per la divisione. Per fare un confronto: le azioni Amazon hanno chiuso venerdì a $ 2.263. E questo nonostante il prezzo sia sceso del 40 percento dall’estate.

READ  Ricetta torta di fragole e fragole | godere

Comprendere il mercato meglio di altri

Afferma Arun Sundarajan, un esperto di tecnologia della New York University che da anni si occupa del fenomeno Amazon. Ma Amazon era già un’azienda che comprendeva il trading online meglio di altre, anche al momento della sua IPO, secondo Sundaraga.

Dal suo punto di vista, a differenza dei suoi concorrenti, Amazon ha capito una cosa: “Se non consegni i regali di Natale in tempo, perdi tutta la tua fiducia”. Nel Natale 1998 e 1999, Amazon è stato l’unico rivenditore online il cui sito non è andato in pezzi, continua Sundararaja. Amazon ha avuto la capacità di coprire l’enorme domanda e costruire l’infrastruttura logistica per consegnare i regali di Natale in tempo, il che ha funzionato bene per i clienti, ma non per gli azionisti, tanto per cominciare.

Invece di un dividendo, Besuz ha investito molto. Il negozio di libri online è diventato un mercato online per quasi tutto ciò che puoi immaginare. Con Kindle, Amazon ha stabilito lo standard degli e-book che copre l’80% del mercato statunitense. Il servizio Web Amazon altamente redditizio offre servizi cloud in tutto il mondo.

Strategia che ha cambiato il mondo

Nel corso del tempo, è emersa più e più volte la domanda se Amazon stesse facendo bene, continuando a crescere piuttosto che tagliare i profitti, afferma Sundararaja. Ma con questa strategia, Amazon ha cambiato il suo intero comportamento di acquisto più di qualsiasi altra azienda nel mondo occidentale, ed è responsabile del fatto che oggi è naturale fare acquisti online.

Questo e il fatto che i rivenditori online siano meno dipendenti dalle tendenze e dagli sviluppi rispetto, ad esempio, a Facebook o Twitter, Sundararajan assicura ad Amazon che Amazon continuerà ad avere successo 50 anni dopo la sua IPO. Quando guardo le prime cinque società tecnologiche – Microsoft, Amazon, Apple, Google e Facebook – pensa che Amazon avrà probabilmente circa 25 anni da oggi e dominerà il mercato.