Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Classificazione città “Economica”: Vienna è la città più vivibile del mondo

Stato: 23/06/2022 07:55

Dopo la revoca delle misure Corona, molte città europee sono tornate ad essere tra le megalopoli più vivibili al mondo. Secondo il rating “The Economist”, Vienna è in cima alla lista. Ma i tre maggiori vincitori sono in Germania.

Vienna è ancora una volta la città più vivibile del mondo. in Classifica “economica” britannica di quest’anno Per la prima volta dall’inizio della pandemia, la capitale austriaca è tornata in testa, come negli anni precedenti 2018 e 2019. Seguono Copenaghen e Zurigo al secondo e terzo posto.

L’anno precedente, la qualità della vita nelle capitali europee era diminuita drasticamente a causa della pandemia di Corona e delle restrizioni associate. Tuttavia, la vita sull’isola isolata della Nuova Zelanda è continuata come al solito, il che ha assicurato il primo posto alla città di Auckland. Tuttavia, con la revoca delle misure Corona, Nuova Zelanda, Australia e Cina sono nuovamente scivolate nell’indicatore attuale. Auckland, ad esempio, quest’anno si classifica solo al 34° posto.

Le prime dieci città più vivibili al mondo
Rango città nazione
1 Vienna Austria
2 Copenaghen Danimarca
3 Zurigo Svizzera
4 Calgary Canada
5 Vancouver Canada
6 Ginevra Svizzera
7 Francoforte Germania
VIII Toronto Canada
9 Amsterdam Olanda
10 Ōsaka Giappone
10 Melbourne Australia

Vincitori: Francoforte, Amburgo e Dusseldorf

Oltre a Vienna e Zurigo, molte altre grandi città di lingua tedesca sono molto adatte alla vita. Secondo la classifica, Francoforte, Amburgo e Düsseldorf sono tra i maggiori vincitori. Ciascuna delle tre città tedesche è migliorata di circa 30 posizioni. Francoforte ha raggiunto la top ten con il settimo posto, Amburgo e Düsseldorf al 16° e 22°.

I risultati migliori sono dovuti all’apertura di negozi, ristoranti e musei, ha affermato Upasana Dutt, responsabile dell’indice di qualità della vita. “L’istruzione è migliorata man mano che i bambini tornano a scuola e c’è stata anche una significativa riduzione del carico sugli ospedali e sui sistemi sanitari”, ha aggiunto. Le città tedesche più quotate ottengono i punteggi più alti per le infrastrutture e l’assistenza sanitaria. Tuttavia, per quanto riguarda i fattori di “istruzione” e “stabilità” – cioè la situazione della sicurezza – la Germania non è nel primo gruppo.

READ  Dopo le critiche dei Democratici di sinistra: gli Usa continuano a sospendere gli sfratti

Le città russe sono in declino

La capitale ucraina, Kiev, è stata esclusa dalla classifica quest’anno a causa della guerra di aggressione della Russia. Le città russe di Mosca e San Pietroburgo sono cadute in modo significativo nella lista a causa della “censura” e dell’impatto delle sanzioni occidentali sulla Russia. Si è classificata rispettivamente 96 e 107 su 172 città metropolitane e anche altre città come Varsavia e Budapest sono state declassate a causa della situazione geopolitica nella regione.

Ancora una volta la capitale siriana dilaniata dalla guerra, Damasco, è arrivata ultima. Conflitti violenti e terrorismo sono le principali cause di scarso rendimento. Tripoli in Libia, Lagos in Nigeria, Algeria in Algeria e Teheran in Iran erano tra gli ultimi posti.

Secondo gli autori dello studio, gli effetti della guerra in Ucraina saranno la più grande minaccia alla qualità della vita urbana nei prossimi mesi. L’aumento dei prezzi dell’energia e dei generi alimentari può portare a conflitti in alcuni luoghi. Hanno avvertito che “anche quando la stabilità non è minacciata, la crisi dei costi ridurrà gli investimenti in infrastrutture, salute e istruzione”.