Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Chiamata di emergenza per il veleno per la vitamina D: le richieste di overdose sono in aumento

  1. Pagina iniziale
  2. Germania

creatura:

a: Sofia Lutero

Il Centro informazioni sui veleni riceve sempre più richieste sull’assunzione di dosi elevate di preparati a base di vitamina D. Cosa c’è dietro?

Erfurt – Man mano che le giornate si accorciano e le temperature scendono, sempre più persone assumono integratori di vitamina D. Si dice che aiuti a prevenire raffreddori e altre malattie. Ma gli integratori alimentari non sempre mantengono ciò che promettono.

Uno Dosi eccessive di vitamina D e altre sostanze possono essere dannose per la salute. Lo dimostrano anche gli ultimi dati che sono stati ora pubblicati dal Toxic Information Center di Erfurt. Di conseguenza, stanno aumentando le richieste di informazioni sul reddito derivante da preparazioni ad alto dosaggio di vitamina D. Ma cosa c’è dietro?

Overdose di vitamina D: le chiamate di emergenza e le richieste al Centro informazioni sui veleni sono in aumento

Una dose troppo alta di vitamina D può essere pericolosa. (avatar) © Bassi/Imago

Ci sono già stati 162 casi di questo tipo quest’anno, 31 in più rispetto al 2021, ha detto all’agenzia di stampa tedesca Dagmar Brasa, capo del centro di informazione sui veleni di Erfurt. La vitamina D è salita al 17° posto dal 69° dell’anno scorso nella classifica dei farmaci. Più comune nelle chiamate.

Forse ha qualcosa a che fare con questo aura Insieme, pensiamo che la vitamina D protegga meglio dalle infezioni, afferma Prasa. Esistono sul mercato alcune formulazioni a dosi molto elevate, anche come integratori alimentari. “Se commetti un errore con la dose e prendi millilitri invece di una goccia, hai già un chiaro sovradosaggio”, ha detto Brassa alla dpa. Ma qual è il massimo apporto giornaliero sicuro di vitamina D? Il comitato di esperti congiunto dell’Ufficio federale per la protezione dei consumatori e dell’Istituto federale per i medicinali e i dispositivi medici ha quanto segue Opinione pubblicata:

*UL indica l’assunzione di vitamina D da tutte le fonti: alimenti generici, alimenti fortificati, integratori alimentari e diete bilanciate. UL è molto più alto dell’effettivo bisogno fisiologico.

Altre domande sull’integrazione di vitamina D: cosa succede in caso di sovradosaggio cronico

Un singolo sovradosaggio di vitamina D è relativamente innocuo. “Diventa un problema se lo fai tutti i giorni”, dice il farmacista. Il sovradosaggio cronico porta ad un aumento del livello di calcio nel sangue e questo ha altre conseguenze. Questo può portare a un battito cardiaco irregolare e danni ai reni. Secondo Brassa, la maggior parte delle richieste riguarda un’overdose accidentale una tantum o che i bambini si sono serviti da soli.

Il corpo umano forma la vitamina D stessa sotto l’influenza della luce solare, motivo per cui è anche conosciuto come l’ormone del sole. La vitamina D contribuisce alla stabilità delle ossa ed è importante per il sistema immunitario. Può proteggere dalle infezioni respiratorie acute. Tuttavia, l’assunzione dei preparativi dovrebbe essere discussa in anticipo con il medico. (lento con dpa)