Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Cambiamento climatico: 25 città responsabili di oltre il 50% dei gas serra urbani

Mosca, Istanbul, Shanghai e Pechino: sono tra le 25 città del mondo che emettono complessivamente più del 52 percento delle serre urbane – e quindi una percentuale significativa delle emissioni complessive. Mentre molte città stanno lavorando per ridurre le emissioni di anidride carbonica, i valori di alcune grandi città sono in forte aumento.

Sebbene le aree metropolitane e le grandi città rappresentino solo il 2% circa della superficie terrestre mondiale, la loro impronta di carbonio è significativa. Tutte le città messe insieme sono responsabili di oltre il 70% delle emissioni di gas serra. La concentrazione di persone, industria e altri impianti di produzione nelle aree urbane li rende punti caldi per il consumo di energia. La sua importanza nella protezione del clima è altrettanto grande: solo se qualcosa cambia nelle aree urbane, anche le emissioni globali di anidride carbonica diminuiranno a sufficienza.

Quanti gas serra stanno emettendo nelle città del mondo ora Ting identificato dalla Sun Yat-sen University di Guangzhou, in Cina, e colleghi. Per fare ciò, hanno selezionato 167 città di 52 paesi e di tutti i continenti abitati, rappresentati per dimensione e struttura, e hanno analizzato le loro emissioni in termini di valori assoluti e pro capite. Hanno anche identificato quali settori sono responsabili delle emissioni e se le emissioni di anidride carbonica sono aumentate o diminuite dal 2012.

Le aree urbane della Cina sono le più emesse

Il risultato: 25 città emettono così tanti gas serra che insieme rappresentano il 52 percento di tutte le emissioni urbane di gas serra. In termini di valori assoluti di emissione, molte aree urbane cinesi prendono il comando, tra cui Centro industriale di Handan in Oriente Cinese con oltre 200 megatoni di anidride carbonica equivalente, seguita da Shanghai, Suzhou, Dalian e Pechino. In Europa, Mosca con 100 pozzi e Istanbul con oltre 80 MtCO2e sono i maggiori emettitori. Mentire negli Stati Uniti New York Città, angeli e Houston con circa 50 megatonnellate di anidride carbonica equivalente in anticipo.

READ  Dopo la vaccinazione con Biontech e Moderna: sospetti effetti collaterali rari

Tuttavia, la distribuzione appare diversa se si guarda alle emissioni di un individuo: “Asia Sebbene le città dei paesi industrializzati occidentali abbiano le maggiori emissioni di CO2 in numero assoluto, sono generalmente più elevate in termini di valori pro capite rispetto ai paesi in via di sviluppo ed emergenti”, affermano Wei e colleghi. Ecco alcune delle aree metropolitane negli Stati Uniti e Australia Prima. Tuttavia, alcune grandi città cinesi hanno ormai raggiunto valori alti quanto le capitali occidentali.

Il più grande calo a Oslo, il più grande aumento a Rio de Janeiro

Interessante anche: 30 delle 46 città esaminate nel corso di diversi anni hanno mostrato una chiara tendenza alla riduzione delle emissioni di gas serra dal 2012, hanno scoperto i ricercatori. un.Allo stesso tempo, le emissioni di anidride carbonica pro capite sono diminuite a Oslo, Houston, Seattle e Bogotà. 113 città su 167 hanno fissato obiettivi specifici per ridurre le proprie emissioni. 40 grandi città si battono per la neutralità in termini di CO2.

Ma c’è anche un contromovimento: alcune aree urbane emettono significativamente più anidride carbonica nel 2016 rispetto al 2012. I ricercatori hanno registrato il più grande aumento delle emissioni pro capite a Rio. gennaio e Curitiba in Brasile, così come Johannesburg e Venezia.

Gli edifici e l’industria hanno la quota maggiore

Il consumo costante di energia rappresenta la quota maggiore delle emissioni urbane: elettricità richiesta da edifici residenziali e uffici, ma anche da impianti industriali. Secondo l’analisi, nelle città dell’Europa e del Nord America è responsabile del 60-80% delle emissioni urbane di anidride carbonica. È simile in Cina, ma l’industria è di gran lunga la più grande fonte di emissioni. D’altro canto, il traffico stradale rappresenta meno di un terzo delle emissioni di anidride carbonica.

READ  Crisi Corona: meno incidenti lo rendono possibile: la Germania è in forte espansione - politica interna

“Nel complesso, questi risultati forniscono materiale di riflessione, perché nei paesi industrializzati le grandi città generano la maggior parte di gas serra, ma il mondo intero deve sopportare le conseguenze del cambiamento climatico e le regioni più povere in particolare sono scarsamente attrezzate per farvi fronte”, Wei e colleghi hanno detto.

Questo articolo è stato scritto da Nadja Podbregar