Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Calcio – L’eredità di Buffon e due professori: Italia da record – Sport

FIRENZE (AP) – Gianluigi Donorumma non teme la grande eredità dei suoi predecessori Gianluigi Buffon e Dino Sof.

“So che i portieri italiani hanno fatto la storia prima di me, ma non ho nessuna pressione. Sono orgoglioso di poter seguire le loro orme”, ha detto il portiere della nazionale italiana prima del 16° turno del Campionato Europeo contro l’Austria.

Già a Londra sabato (21:00), il 22enne Donarumma, insieme al duo di centrale Leonardo Bonucci e Giorgio Cielini, ha stabilito un record storico: 1.143 minuti senza gol, record stabilito dal portiere Dino Sof nel 1972 fino 1974.

La combinazione tra partite offensive e difensive

Forza difensiva, Cadenacio – Le Nazionali italiane resistono da molti anni. Sotto Roberto Mancini cambiarono le statistiche della partita italiana. Il 56enne mette più enfasi sull’attacco, come dimostrano le emozionanti presenze all’Europeo nelle vittorie per 3-0 contro Turchia e Svizzera. “Ora abbiamo un buon mix tra attacco e difesa – ha aggiunto Mancini – La difesa è sempre fondamentale. Abbiamo vinto quattro Mondiali con questo tipo di gioco e serve un buon equilibrio”.

Dopo il turno preliminare dell’Europeo, gli Azzurri sono stati l’unica squadra a segnare un gol contro l’Inghilterra. La squadra sotto Mancini ha segnato in media solo 0,4 gol a partita. Donarumma ei suoi compagni di squadra portieri hanno perso undici partite o 1055 minuti: se ci fossero stati altri 89 minuti contro l’Austria, il record di Joff sarebbe caduto. “Bunker Azzurro: Seguendo il Muro Storia d’Italia. Solo 89 minuti da Record”, è il titolo della “Cassette Dello Sport”.

Questo record è raggiungibile non solo grazie a Donorumma. Al centro della difesa Mancini, considerato un promotore di talenti, si affida a quanto già provato: capitan Sielini, 36 anni, e Bonucci, due anni, formano ancora la coppia di centrali difensori. Insieme, gli Aber Senators, come vengono chiamati in Italia, hanno 70 anni, ma hanno ancora successo con il loro sistema difensivo senza compromessi. “Un difensore centrale dell’Università di Harvard può darti una lezione su come giocare”, ha detto una volta l’allenatore Jose Mourinho di entrambi.

READ  L'Austria si oppone alla commissione: i paesi dell'UE non dovrebbero accettare rifugiati dall'Italia

La vittoria contro l’Austria era ben pianificata

“Bonucci è se stesso, Sielini è il nostro miglior difensore”, ha elogiato l’ex difensore Giuseppe Bergomi. “Leo ed io giochiamo insieme da molti anni, quindi è naturale per noi avere un feeling speciale. Non dobbiamo nemmeno vederci”, ha detto Sielini a proposito del contatto con il suo compagno di squadra Joe. Mancini è solo preoccupato che il capitano possa ancora mancare contro l’Austria dopo un infortunio muscolare: Francesco Acerby e Alessandro Bastoni hanno già provato e testato i sostituti.

Poi c’è Donarumma. A soli 22 anni, Keeper ha già più di 200 presenze in Serie A, passando dal Milan al Paris Saint-Germain e non vede l’ora di fare il prossimo passo nella sua carriera quest’estate. “Gigio può fare la storia in questa situazione”, ha detto Buffon, suo successore al gol di Assouri. Prima dell’inizio delle partite a eliminazione diretta, Donorumma ha dichiarato: “Sono orgoglioso di avere così tante reti inviolate, ma vincere le partite è così importante”.

La vittoria sull’Austria straniera nel 16° turno è fermamente pianificata dai tifosi italiani. Ci saranno sfide davvero grandi nei quarti di finale contro Belgio o Portogallo e in semifinale contro Francia o Spagna. “Il percorso verso la finale è molto difficile per noi”, ha detto Cassetta Dello Sport. “Ma la difesa italiana non ha paura di duellare con attaccanti di livello mondiale Cristiano Ronaldo, Romelu Lukaku o Karim Benzema. “

© dpa-infocom, dpa: 210624-99-125609 / 2