Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Berlin Day & Night: Julia Jasmine Ruhl non indossava le cinture di sicurezza nell’incidente – TV

È tornata dopo l’incidente horror.

Julia Jasmine “JJ” Rowley, 33 anni, è stata gravemente ferita in un terribile incidente la scorsa settimana. La star di “Berlino giorno e notte” ha urtato la barriera centrale dell’autostrada A11 nel quartiere di Barnim e l’auto è rotolata più volte.

Nel frattempo, JJ è uscita dall’ospedale e si sta preparando a casa per la sua festa di compleanno sabato in un bar di Berlino. Riesce anche a ricordare momenti traumatici in autostrada.


Rühle è uscito vivo da questo relittoFoto: Julian Staley

Rühle al BILD: “Ho avuto una commozione cerebrale, traumi multipli, emorragie interne, lividi e tagli. Per l’alta velocità e un incidente così grave… si può parlare solo di miracolo…”

Ma ora sta di nuovo bene. Rühle: “Sono stato dimesso dall’ospedale. Quanto sono grato non può essere descritto a parole. Da quell’incidente, mi sono sentito dato una nuova vita. Apprezzo ogni respiro più che mai”.

Quindi celebra due volte il giorno speciale, come ha rivelato Rühle BILD: “Il 7 luglio, ora posso festeggiare il mio secondo compleanno”.

Come ha affrontato Rowley l’incidente? Dopo che all’inizio non sapevi nulla, ora ricordi meglio. “Continuo a raccogliere i flashback del mio incidente, sorgono ancora motivi su come è successo l’incidente e nel frattempo lo ricordo inconsciamente. Ho ancora molte commozioni cerebrali – e mi rendo conto che ho ancora bisogno di molto riposo. “

Non conosce più la velocità esatta (la velocità consentita a questo punto era di 80 km/h), ma dice: “Stavo viaggiando molto veloce. La macchina è rotolata più volte e non era storta. Non sono scesa dell’auto dopo l’incidente, ho perso conoscenza e sono dovuto scendere dall’auto”.


Julia Jasmine Rowley sul set

Julia Jasmine Rowley sul set di “Battle of Reality Stars”. Lo spettacolo (registrato) inizia mercoledì con lei come candidataFoto: RTLZWEI / Karl Vandenhole

Afferma: “Nessun altro si è fatto male! Ho un’assicurazione completa contro i danni”.

Ma: “La mia Porsche Cayman da 400 CV era una 718 e l’auto era uno dei miei grandi sogni e obiettivi, sempre da bambina. La mia auto non era il mio genere, era la mia compagna alla pari. L’amavo. .

Tuttavia, vuole guidare di nuovo presto. “Prenderò sicuramente di nuovo un’auto bella e veloce. Negli ultimi giorni ero già nel panico come navigatore in autostrada, ma ho deciso di non farmi guidare dalla paura. È tutta una questione di testa. Dal momento che guidare un’auto è una delle mie più grandi passioni, non lascerò che la paura mi prenda il sopravvento”.

Come si può essere salvati vivi da un incidente d’auto? Rühle ha una teoria: “So al 100% che mia madre defunta era il mio angelo custode. Ho avuto la sensazione che mi avesse raccolto nelle sue ali d’angelo e mi abbia portato durante l’incidente”.

READ  14 lauree austriache riconosciute in Italia con agosto - Südtirol News