Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Baviera: L’orso bruno non ha problemi fintanto che è un erbivoro

Il successore di Bruno sembra carino mentre si rotola sull’erba la mattina presto davanti alla telecamera della fauna selvatica. Nessuno lo aveva mai visto di persona e non si conoscono carcasse di bovini. “Alla fine, l’orso si comporta esattamente come si vorrebbe: evita tutto ciò che ha a che fare con la civiltà”, afferma Christian Schwerer, sindaco di Olstatt, dove l’orso è caduto nella trappola della fotografia. LfU conferma anche che l’orso è stato finora poco appariscente.

Bruno bottino

Bruno ha mostrato che un orso non si comporta come un simpatico orsacchiotto. Mangiava pecore, rubava miele, saccheggiava pollai, correva e minacciava di diventare un pericolo per le persone. Ciò giustifica la licenza di tiro del predatore protetto.

In Germania, le persone hanno sterminato orsi e lupi molto tempo fa. Nel 1835, l’ultimo orso bruno in Germania fu fucilato a Ruhpolding e poco dopo fu ucciso l’ultimo lupo. I lupi sono ora tornati in Germania.

Secondo il WWF, in Slovenia vive una grande popolazione di oltre 900 orsi, ma anche lupi e linci. Il maggior numero di orsi più vicini alla Germania vive in Trentino, in Italia, a circa 120 chilometri dalla Baviera. Attualmente ci sono circa 60 orsi lì.

Un tentativo di reinsediare gli orsi nell’Austria orientale all’inizio degli anni ’90 è fallito. La popolazione a volte comprendeva più di 20 animali. Dieci anni fa è scomparsa senza lasciare traccia. Forse non solo: dopo la morte di un cacciatore, presso la vedova fu trovato un orso di peluche. Ora nella zona rivivono alcuni animali migratori.

Un portavoce della LfU afferma che anche singoli orsi dall’Italia o dall’Austria possono migrare verso o attraverso la Baviera. Ma: “A differenza del lupo, non si può presumere che gli orsi perenni si stabiliranno in Baviera per mancanza di femmine”. Inoltre, l’habitat adatto per gli orsi in Baviera è più limitato.

READ  Preoccupazione per Katie Price: dopo un incidente d'auto in ospedale

“Se ci sono molti insediamenti, strade o aree sciistiche, questi sono fattori che rendono meno probabile l’insediamento degli orsi”, afferma anche l’esperto del WWF Klose. Hanno bisogno di santuari, soprattutto in letargo. Fiumi come locande, autostrade e ferrovie potrebbero anche aver contribuito al fatto che secondo JJ1 – il nome scientifico di Bruno come la fanciulla di padre Jose e madre Gorka – gli orsi raggiungevano raramente la Baviera.

Gli agricoltori alpini sono scettici

Un orso bruno è stato visto l’ultima volta in Baviera circa due anni fa. Se è lo stesso di quello raffigurato è ora aperto. Gli esperti di LfU stanno ancora cercando cacca e tracce di pelliccia dal “nuovo” della zona. Utilizzando l’analisi del DNA, sarà possibile determinare esattamente da dove viene l’animale e se è diventato prominente. Inoltre non è ancora chiaro se si tratti di un animale maschio o femmina. Tuttavia, i maschi adolescenti migrano più spesso.

I coltivatori alpini sono scettici. Si oppongono all’insediamento dei lupi e chiedono un allentamento del rigoroso divieto di sparare. Quando si tratta di orsi, le persone sono più conservatrici, afferma Hans Stockl, amministratore delegato di Almwirtschafts Verein, Alta Baviera. Finché non si avvicinano agli animali al pascolo, questo non è un problema. “Fondamentalmente, puoi immaginare gli orsi, purché rimangano erbivori”.

Finché è solo. Un gruppo più ampio di orsi — “Sarebbe problematico”, afferma Stockel. Tuttavia, manca l’esperienza pratica nella protezione degli ovini e di altri animali da pascolo dagli orsi.

In un primo momento, Stöckl aveva una visione benevola del nuovo orso in Alta Baviera. “Finché trotterella pacificamente per tutta la notte, mangia erba davanti alla telecamera o cerca piante, non puoi essere arrabbiato con un orso”.

READ  Per la prima volta dalla separazione, Kanye West viene visto senza il suo anello nuziale.