Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Apple iPhone e iPad aperti alle estensioni del browser

Le classiche estensioni del browser saranno consentite su iPhone e iPad in futuro: la versione iOS di Safari supporterà WebExtensions per iOS 15 a partire dall’autunno, ha annunciato Apple. WebExtensions è uno standard cross-browser per lo sviluppo di estensioni basate su tecnologie web come CSS e JavaScript. Per la prima volta, gli utenti iPhone potranno estendere ampiamente il browser preinstallato con funzioni aggiuntive e gli sviluppatori avranno accesso a una piattaforma precedentemente chiusa.

Poiché le estensioni possono fornire informazioni di vasta portata sui contenuti Web, l’utilizzo di un’estensione richiede innanzitutto il consenso dell’utente, per ogni sito Web su cui viene utilizzata, ad esempio Apple Annunciato alla WWDC Developer Conference. L’approvazione può essere limitata a un giorno o concessa a lungo termine. Inoltre, Safari visualizzerà una piccola notifica nella barra degli indirizzi non appena l’estensione avrà accesso al contenuto del sito Web che è già stato approvato. Questa funzione di protezione rende impraticabili estensioni tipiche come annunci o blocchi di script, poiché questo tipo di estensione Apple continua a utilizzare il percorso di blocco dei contenuti di lunga durata.

Apple osserva che non è richiesto il consenso dell’utente per le estensioni del browser più semplici che non possono leggere dati sensibili. Questi quindi funzionano solo per il sito Web a cui si accede nella scheda attualmente attiva. Se questo viene chiuso o viene chiamato un URL diverso, l’estensione perde il suo permesso di accesso – l’utente deve riattivarlo se necessario.

Apple ha supportato lo standard WebExtensions nella versione macOS di Safari dallo scorso anno. Apple offre un “Convertitore di estensioni Web” con il quale i fornitori di estensioni possono adattare un’estensione esistente per Safari ad altri browser. In Xcode 13, secondo Apple, viene creata automaticamente un’estensione per macOS e iOS.

READ  Acquista Playstation 5: Offerte lampo per PS5: questi rivenditori dovrebbero tenere gli occhi aperti

Altro da Mac e io

Le nuove estensioni Safari non hanno ancora preso vita perché possono essere vendute solo su Mac tramite l’App Store di Apple. Con l’apertura di Safari su iPhone e iPad, l’azienda sta ora creando più incentivi per offrire estensioni per Safari. Su iOS, gli sviluppatori utilizzano inevitabilmente questo metodo di distribuzione del software.

Insieme a Google, Mozilla e Microsoft, Apple possiede Di recente si è unito per formare il gruppo della comunità WebExtensionsPer sviluppare lo standard: vogliono standardizzare le interfacce, le funzioni e le versioni delle estensioni del browser per rendere più facile per gli sviluppatori offrirle a tutti i browser. Allo stesso tempo, le API dovrebbero garantire che le perdite di prestazioni e l’uso improprio da parte delle estensioni siano esclusi il più possibile.


(lbe)

alla home page