Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

Apple, Google e Microsoft vogliono eliminare le password di accesso

vista delle montagne Le società tecnologiche leader nel mondo Apple, Google e Microsoft vogliono facilitare procedure di accesso sicure che non richiedono una password per l’accesso.

Le due società lo hanno annunciato giovedì in una dichiarazione congiunta. Le nuove funzionalità hanno lo scopo di consentire ai siti Web e alle app di offrire ai consumatori accessi semplici e sicuri senza password su tutti i dispositivi e le piattaforme. Lo standard è stato sviluppato dalla Fido Alliance e dal World Wide Web Consortium. L’alleanza Fido comprende non solo centinaia di aziende tecnologiche e fornitori di servizi, ma anche autorità come l’Ufficio federale per la sicurezza delle informazioni (BSI).

Due nuove funzioni che sostituiscono la password all’accesso

Con le innovazioni, l’industria vuole garantire che i dati sensibili in futuro non saranno sempre più protetti da una sola password. Gli esperti hanno sottolineato per anni che anche password complesse composte da più lettere, numeri e caratteri speciali che vengono cambiati regolarmente sono considerate non sicure. Consigliano di utilizzare metodi di accesso che richiedono anche una chiavetta di sicurezza o un token dall’app di autenticazione. L’ultima versione dello standard Fido funziona senza una password che devi ricordare.

L’attuale annuncio amplia lo standard con due nuove funzioni: da un lato, gli utenti possono accedere automaticamente ai dati di accesso su più dispositivi e anche su quelli nuovi, senza doversi registrare nuovamente per ciascun account. Possono anche utilizzare l’autenticazione sul proprio dispositivo mobile per accedere a un’app o a un sito Web su qualsiasi dispositivo nelle vicinanze, indipendentemente dal sistema operativo o dal browser utilizzato.

Nuove funzionalità disponibili per Apple, Google e Microsoft dal 2023

L’attuale implementazione tecnica fino ad oggi richiede che gli utenti accedano separatamente a ciascun sito Web o app con ciascun dispositivo prima di poter utilizzare la funzionalità senza password. Questo è ora semplificato. Le nuove funzionalità dovrebbero essere disponibili su piattaforme Apple, Google e Microsoft nel corso del prossimo anno.

READ  Gestione dei dispositivi: Apple vende per la prima volta il servizio in abbonamento alle aziende

“Questo risultato testimonia il lavoro collaborativo svolto in tutto il settore per aumentare la protezione ed eliminare l’autenticazione basata su password legacy”, ha affermato Mark Reacher, Senior Director of Product Management di Google. “La completa trasformazione di un mondo senza password inizierà con i consumatori che lo rendono una parte naturale della loro vita”, ha affermato Alex Simmons, vicepresidente aziendale, Identity Programs Management, Microsoft. Qualsiasi soluzione praticabile dovrebbe essere più sicura, più semplice e più veloce delle password tradizionali e dei metodi di autenticazione a più fattori in uso oggi.