Toscana Calcio

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più su Toscana Calcio

14 lauree austriache riconosciute in Italia con agosto – Südtirol News

Bolzano – Il consigliere regionale Philip Ashamer attende buone notizie per alcuni studenti altoatesini che studiano in Austria o che vi hanno terminato gli studi: “Il 1° agosto 2021 è stato negoziato uno scambio di note tra le delegazioni austriaca e italiana responsabili della estate 2019 Kraft, che equivale a una serie di altri corsi di laurea e master. Ci sono cinque lauree e nove lauree magistrali. Il consiglio regionale afferma: “È particolarmente gratificante che per la prima volta siano stati negoziati e approvati corsi di formazione per insegnanti secondo il nuovo regolamento di studio (Master of Education), e questo è anche un passo importante per il futuro della lingua tedesca scuole in Alto Adige.” I corsi di formazione degli insegnanti sono riconosciuti in latino, tedesco, greco, francese, inglese, storia, educazione musicale, educazione musicale strumentale, russo e spagnolo.

Corsi di laurea equivalenti sono ingegneria biomedica, biomedicina, biotecnologia, logistica industriale, medicina molecolare, teatro, cinema e studi sui media. I corsi del master sono ingegneria biomedica, logistica industriale, ingegneria culturale e gestione delle acque, studi sui media, scienza dei materiali, medicina molecolare, medicina botanica, educazione religiosa (cattolica – evangelica – ortodossa) e biomedicina comparata.

Lo scambio di note è un accordo bilaterale tra Austria e Italia per il reciproco riconoscimento dei titoli e dei titoli accademici. Dal punto di vista altoatesino, è di particolare interesse la conversione delle qualifiche austriache nei corrispondenti “lori” italiani. Una gran parte dei corsi di laurea e di master è ora negoziata. Durante gli incontri, che si tengono alternativamente a Vienna ea Roma, le delegazioni austriaca e italiana negoziano l’equivalenza degli studi più frequentati dagli studenti altoatesini.

READ  Barbara Schonberger: Il presentatore parla di una vacanza orribile

Il consigliere regionale Akhammer ha ringraziato entrambe le delegazioni negoziali, in particolare il capo della delegazione austriaca, Thomas Vanderbaldinger, nonché il capo della delegazione italiana, Federico Sinkipalmi, e altri membri della delegazione Luca Lantero, Chiara Finucetti, Heinz Kasparovsky, Ingrid Wadsack- Kochel. Al fine di condurre con successo i negoziati, Christian Rohs e il rappresentante dell’Università di Innsbruck Simon Schmid. Lo stato dell’Alto Adige è stato rappresentato nelle trattative dalla direttrice del Dipartimento per la promozione dell’istruzione, Rolanda Chogoel, e dalla specialista Christina Bellini.

Da: luk